in

Brembo: da 33 anni frena il mondiale Superbike

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ infatti dal 1988 che Brembo, leader mondiale nella produzione di impianti frenanti per moto di serie ad alte prestazioni, partecipa al Campionato del Mondo Superbike come fornitore dei principali team. Un record costellato da 700 gare vinte, 32 mondiali Piloti e altrettanti Costruttori. Finora. Quest’anno delle 22 moto che disputeranno i 13 round iridati, ben 17 hanno scelto impianti frenanti Brembo e 12 i cerchi Marchesini.

Il materiale e le scelte tecniche

Per la stagione 2020 i tecnici Brembo prevedono che i team utilizzeranno dischi in acciaio con due diversi diametri: 338,5 mm per i circuiti più severi dal punto di vista delle sollecitazione sui freni, e 336 mm per i restanti. L’adozione di una doppia opzione di diametro unita a diversi spessori, quattro in tutto, permetterà ai team e ai piloti di avere una scelta più ampia per riuscire a ottimizzare le temperature dell’impianto frenante e con esse le performance, a seconda della severità dei round.

Brembo Superbike
Un complessivo disco+pinza Brembo per le moto che partecipano al mondiale Superbike.

Brembo prevede che nei circuiti particolarmente stressanti per l’impianto frenante, come Barcellona (Spagna), Imola (Italia) e Donington (Gran Bretagna), i piloti tenderanno a privilegiare dischi del massimo spessore disponibile. Nei restanti, invece, è probabile che i piloti si orientino verso dischi con spessori più contenuti, anche se la valutazione sulla configurazione più adatta verrà effettuata con i long-run del venerdì prima della gara: come consuetudine, dopo ogni sessione i tecnici Brembo che lavorano in pista a stretto contatto con i team, controllano le temperature raggiunte da dischi, pastiglie e pinze attraverso l’utilizzo di vernici termoviranti o di sensori a contatto e supportano i tecnici del Team per effettuare la migliore scelta.

Oltre i dischi, pinze e pastiglie, Brembo fornisce ai team anche le pompe freno. Relativamente al freno posteriore, Brembo ci segnala la crescente diffusione dell’uso della pompa a pollice che permette di azionare il freno premendo una leva specifica sul lato sinistro del manubrio, aiutando il pilota a gestire l’erogazione della coppia motore all’uscita di curva in accelerazione.

Attualmente ne fanno uso oltre il 50% dei piloti del Campionato del Mondo Superbike. Novità assoluta per il campionato 2020 sarà l’introduzione della pompa push & pull, con un doppio funzionamento: può essere azionata sia a pollice sia a indice, a seconda della preferenza del pilota. L’utilizzo di questa pompa mediante l’indice prevede che venga montata
sulla leva con una rotazione di 180° rispetto all’uso a pollice: questo ne aumenta la modulabilità e la presa sulla leva in fase di decelerazione.

Cerchi Marchesini by Brembo

Il Gruppo Brembo sarà presente nel Campionato del Mondo Superbike anche con famosi cerchi in alluminio forgiato Marchesini, una soluzione adottata dal 50% dei piloti iscritti all’edizione 2020. Specializzato nella produzione di sofisticati cerchi in magnesio e alluminio forgiato, questo marchio è uno dei più prestigiosi del Gruppo Brembo. I cerchi Marchesini assicurano un risparmio di peso, favorendo l’accelerazione e la maneggevolezza nei cambi di direzione. I piloti avranno quest’anno una doppia opzione di scelta nel Campionato Superbike: cerchi a 5 razze a Y
o a 7 razze alleggeriti per l’anteriore e a 7 razze alleggeriti per il posteriore.

coronavirus-italdesig-positivo

Coronavirus: dipendente Italdesign positivo, sospesa la produzione

vega evx

Vega EVX: la prima hypercar Made in Sri Lanka debutterà al GIMS 2020