in

Buon compleanno Panda: il suo stile, in 40 anni di storia [VIDEO]

Fiat Panda
Tempo di lettura: 2 minuti

Online la seconda video intervista per celebrare il compleanno di Panda, l’iconica citycar torinese. Questa volta Luca Napolitano, Head of EMEA Fiat, Lancia & Abarth Brands, ne parla con Klaus Busse, Head of FCA EMEA Design. 

Se nella prima puntata era stata Maria Grazia Lisbona, propulsion systems chief engineers & program management, a raccontarci l’evoluzione dei motori di Fiat Panda, fino all’ibrido di recente debutto, il secondo video è dedicato a celebrare l’icona di Fiat e approfondisce il design che ha caratterizzato le tre generazioni della city car di Fiat.

Klaus Busse, designer automotive di fama internazionale, analizza lo stile e il design italiano di Panda: quel mix perfetto tra concretezza, funzionalità e pragmatismo. 

Il successo di un’automobile – lo anticipa Luca Napolitano – è il risultato di una scommessa vinta, di un lampo d’intuizione stilistica mediato dagli studi sulle nuove tendenze del gusto e sulle emergenti necessità della clientela. Nasce, insomma, da una ricetta che viene messa alla prova dal giudice più severo: il tempo. Come nel caso di Fiat Panda che, quest’anno, taglia il traguardo dei suoi primi 40 anni di vita, condensati in tre generazioni, numerosi primati tecnologici e commerciali oltre a incarnare in modo inconfondibile il quotidiano rapporto con l’automobile: più immediato, più disinvolto.  Basti pensare agli oltre 7,8 milioni di esemplari prodotti sino a oggi, mentre nel primo semestre dell’anno la Panda si conferma, insieme alla 500, leader indiscussa nel segmento A in Europa. La Panda, infatti, grazie al lancio della motorizzazione ibrida, immatricola quasi 59.900 vetture e raggiunge una quota del 17,1%, con una crescita di +2,3 punti percentuali rispetto a un anno fa”.

fiat panda
Luca Napolitano a bordo della Fiat Panda (1980)

Al suo debutto, nel 1980, Fiat Panda fu definita come la scatola magica piena di idee originali, ingegnose e sorprendenti”, racconta Klaus Busse. “Panda è stata progettata per essere usata e “vissuta”, non per essere soltanto ammirata. Ѐ il tipico oggetto di design, apprezzato per la sua funzionalità, oltre che per il suo stile. Ed è per questa ragione che ha conquistato il cuore di tutti”.

Tra i segreti del successo di Panda ci sono le dimensioni esterne compatte, il grande spazio interno configurabile per ogni esigenza di trasporto, l’ampia scelta di motori e le numerose combinazioni cromatiche. Il tutto racchiuso in una “forma” familiare, robusta e rassicurante che suscita subito simpatia e complicità, sia nell’impiego in città, sia nei più remoti luoghi di montagna. Non a caso Panda è la vettura più amata dagli italiani, ma anche dai tanti automobilisti europei. Panda è una vettura urbana, ma allo stesso tempo anche un piccolo SUV quando ancora nessuno sapeva che cosa fosse un SUV. E poi nella versione 4×4 è davvero inarrestabile.

Fiat Panda e Concept Centoventi: aspettiamoci sorprese

klaus busse

Nel prossimo futuro Fiat Panda è destinata ancora a sorprendere perché la sua carica innovativa è una continua fonte di ispirazione per i designer del Centro Stile che lavorano per trovare soluzioni smart e ancora più funzionali per la city car di domani.  Ed è proprio all’interno di uno dei molteplici processi creativi che è scaturito il Fiat Concept Centoventi, ovvero la risposta di Fiat alla mobilità elettrica e sostenibile di domani basata su oltre 120 anni di storia.

Il viaggio alla scoperta di Fiat Panda non si esaurisce qui. Nella terza video intervista si parlerà di Smart Solution. 

Dì la tua

velocità massima ferrari f430

Ferrari F430: onboard con il V8 aspirato in Autobahn [VIDEO]

renault italia customer experience

Renault Italia e la Customer Journey: come cambia il rapporto col cliente