in

Citroen C5 Aircross Hybrid: comprarlo o noleggiarlo?

citroen c5 aircross hybrid
Tempo di lettura: 3 minuti

Ora che i test sono stati ufficialmente superati, un passo in più verso la commercializzazione, possiamo parlare di dati più vicini alla realtà per Citroen C5 Aircross Hybrid. Autonomia di 55 km in modalità 100% elettrica, emissioni di CO2 contenute ampiamente sotto le 50 g/km (a partire da 32 g/km) e consumi nel combinato di 1,4 l/100 km. 

Proprio le emissioni fanno rientrare il primo SUV ibrido della storia del Double Chevron nel “primo gruppo”, quello con cui il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha classificato la famiglia dei veicoli ibridi e che gli permettono di beneficiare degli incentivi statali, variabili tra i 1.500 e i 2.500 euro. 

Presentato in anteprima mondiale al Salone di Bruxelles 2020, SUV C5 Aircross Hybrid è già ordinabile in Italia e offre diverse forme di acquisto, di finanziamento e di noleggio a seconda delle diverse esigenze del Cliente finale.

La classificazione dei veicoli elettrici/ibridi in Italia

Il termine “ibrido” è ormai una parola chiave nell’universo dell’auto. Alla base di questa definizione, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha stabilito una precisa classificazione delle diverse tipologie di veicoli ibridi, con una circolare dello scorso 3 dicembre 2019 “al fine di consentire alle Amministrazioni nazionali e regionali, nell’ambito dei programmi di incentivazione, di orientare tali incentivi verso le tecnologie elettriche ibride a minor impatto ambientale”.

In sostanza, sono stati introdotti tre Gruppi che indicano il livello di emissioni di CO2 dei veicoli ibridi: Gruppo 1 ≤ 60 g/km (veicoli ibridi plug-in), Gruppo 2 tra 61 e 95 g/km (veicoli ibridi standard), Gruppo 3 ≥ 95 g/km (veicoli ibridi senza ricarica esterna, noti commercialmente come “Micro hybrid” e “Mild hybrid”).

La ripartizione in 3 distinti gruppi, in base alla soglia di emissioni di CO2, sancisce una netta divisione tra le differenti definizioni di ibrido. Tra questi, il veicolo ibrido con la spina per la ricarica esterna (classificato come “ibrido plug-in”) è quello che consente un minor impatto ambientale.

In base a questa classificazione, la tecnologia Hybrid plug-in, con ricarica esterna, del SUV transalpino risulta fondamentale per garantire i suoi 32 g/kmii con cui le emissioni di CO2 si assestano nel primo gruppo definito dal Ministero delle Infrastrutture e del Trasporto. Quello, con il tetto fissato a 60 g/km di CO2, che offre la possibilità di beneficiare di interessanti incentivi statali, pari a 1.500 euro oppure 2.500 euro in caso di rottamazione. Un vantaggio che, in base alle diverse Amministrazioni locali, si può sommare, ad esempio, all’accesso alle ZTL gratuito (o con pedaggi ridotti) oppure al parcheggio gratuito nelle zone di sosta a pagamento e nei posti residenti.

Le soluzioni d’acquisto di Citroen C5 Aircross Hybrid

Per quanto riguarda l’acquisto, il prezzo in promozione di Citroen C5 Aircross Hybrid è pari a 34.550 euro, grazie all’Ecobonus Citroen di 7.000 euro sul prezzo di listino, comprensivo di Ecobonus statale.

Sono invece diverse le formule di finanziamento: sulla versione Feel c’è SimplyDrivePrime, durata 36 mesi/30.000 km, che prevede il versamento di un anticipo di 6.500 euro e il pagamento di 35 rate mensili da 249 euro (TAN 4,99% TAEG 5,92%), con Valore Futuro Garantito da 22.415 euro. Il finanziamento è valido per la versione Feel con diversi equipaggiamenti inclusi, tra cui i cerchi in lega 18’’, Pack Safety 5* Euro NCAP, Citroen Connect NAV DAB con Citroën Connect Box, Fari fendinebbia con funzione Cornering Light, Retrocamera Vision 180°, Sensori di parcheggio anteriori e posteriori, Vetri posteriori oscurati, Touch Pad 8” con funzione Mirror Screen, Sedili Citroën Advanced Comfort, Sospensioni con Progressive Hydraulic Cushions (PHC) TM, Climatizzatore automatico Bizona, Keyless Access & Start.

Per i clienti privati, Citroen C5 Aircross Hybrid Plug-in 225 E-EAT8 Feel è disponibile anche con un’offerta di noleggio a lungo termine proposta in collaborazione con Free2Move Lease della stessa durata di SimplyDrivePrime: il primo canone è di 6.142 euro ma le rate mensili ammontano a 329 euro IVA inclusa. Il canone mensile include: assicurazione RCA, antifurto con polizza incendio e furto; manutenzione ordinaria e straordinaria presso la rete Citroen Autorizzata; assistenza stradale 24h/24; tassa di proprietà; auto sostitutiva in caso di guasto; gestione sinistri.

Dì la tua

Alfa Romeo Giulia GTA

Novità Alfa Romeo: ecco il sound di una sportiva. Sarà la GTA?

Peugeot e-208 e-2008

10 buoni motivi (secondo Peugeot) per passare all’auto elettrica