in

Car2go: parte da Milano la rivoluzione

Tempo di lettura: 3 minuti

Milano – A meno di un mese dal lancio, car2go, il car sharing di Daimler e Europcar, ha già conquistato la città meneghina, registrando un grande successo con oltre 4.500 iscritti.

In questi giorni si completa la flotta car2go con ulteriori Smart fortwo che portano a 450 unità le vetture disponibili a Milano. Visto l’entusiasmo con cui i milanesi hanno dato il benvenuto a car2go, salgono a cinque i punti di registrazione in città. Semplicità di utilizzo ed estrema flessibilità sono i valori apprezzati dai primi clienti italiani saliti a bordo di car2go: le vetture possono essere, infatti, utilizzate per il periodo necessario e lasciate in ogni parcheggio pubblico all’interno degli oltre 120 chilometri quadrati dell’area coperta dal servizio, senza restrizioni in termini di tempo e senza richiedere il versamento di canoni mensili o annuali. Gli utenti registrati pagano solo in caso di effettivo noleggio con un prezzo al minuto “all inclusive” (tasse, assicurazione, carburante e la congestion charge legata alla cosiddetta Area C). Senza contare la possibilità di parcheggiare negli spazi delimitati dalle strisce gialle riservati a residenti e senza dover pagare su quelle blu.

I Clienti possono preregistrarsi online sul sito www.car2go.com, perfezionando la propria iscrizione nel negozio car2go all’interno dello smart center di Piazza XXIV maggio, presso la sede di ClickUtility on Earth alle Colonne di San Lorenzo, quella di Legambiente in Via Vida e del Mercedes-Benz Center di Via Gallarate. Pagamento con carte di credito e prepagate. L’iscrizione a car2go sarà gratis nel periodo di lancio, e successivamente, a partire dal primo ottobre, sarà di 19 Euro.

Fabrizio Ruggiero, Amministratore Delegato e Direttore Generale Europcar Italia ha dichiarato: “Siamo felici di essere parte di questo progetto che introduce in Italia un nuovo concetto di mobilità, in particolare in ambito urbano. car2go è complementare alla nostra offerta di soluzioni di noleggio e si inserisce perfettamente nella nostra filosofia di essere accanto al cliente in ogni suo bisogno di muoversi”.
“Abbiamo deciso di aprire il mercato del car sharing ad iniziative private – ha dichiarato Pierfrancesco Maran, assessore alla Mobilità del Comune di Milano, intervenendo alla conferenza stampa di lancio – perché crediamo che possa essere un modo efficace per incrementare la libertà di movimento dei milanesi e aiutare la nostra città a diventare sempre più efficiente. car2go è un ottimo biglietto da visita anche in vista di Expo 2015”.

Come si utilizza?

Una volta effettuata la registrazione, la tariffa di noleggio è al minuto. Non ci sono canoni mensili, né quote minime, solo una quota una tantum di iscrizione al servizio (gratis al lancio). Si paga solo per il periodo effettivo di guida. Ogni nuovo Cliente riceve i primi 30 minuti gratis per capire meglio ed in tutta tranquillità come funziona il servizio. I Clienti non devono necessariamente riportare la vettura della flotta car2go nello stesso punto in cui l’hanno ritirata. Senza limiti di tempo per l’utilizzo, ovviamente, le vetture possono essere utilizzate per i tragitti più diversi, anche solo per un breve giro in città.

Come funziona?

Car2go è il primo servizio di car sharing ‘libero’ al mondo, in grado di offrire soluzioni particolari:

Tariffazione al minuto: Gli iscritti pagano una tariffa al minuto, solo per il tempo di utilizzo, con tariffe scontate per l’utilizzo orario (14,90 Euro con 50 km inclusi) e giornaliero (59 Euro con chilometraggio illimitato) . Non esiste una durata minima d’utilizzo della vettura: cinque minuti o un giorno intero, gli iscritti al programma car2go possono salire a bordo e mettersi alla guida per il tempo necessario, senza bisogno di stabilire in anticipo ora e luogo di restituzione. Parcheggio, carburante, manutenzione, assicurazione ed ingresso in Area C sono compresi nel prezzo e non è previsto alcun canone di iscrizione annuo o mensile. Le registrazioni partono oggi con un’offerta promozionale che, per il periodo di lancio, non prevede il pagamento della quota una-tantum di registrazione di 19 Euro.

On-demand: I clienti possono utilizzare la prima car2go disponibile utilizzando un’applicazione per smartphone, attraverso la funzione di ricerca delle car2go sul sito car2go.com o semplicemente salendo a bordo di una delle car2go disponibili. Nessuna necessità di prenotazioni anticipate, perché gli iscritti al programma hanno accesso illimitato e senza restrizioni alle vetture car2go 24 ore al giorno, 7 giorni su 7.

Massima libertà di noleggio: I clienti possono prendere e restituire le vetture in qualsiasi punto all’interno dell’area coperta dal servizio car2go. A noleggio terminato queste possono essere lasciate anche nei parcheggi con strisce blu (a pagamento) e gialle (per residenti) senza restrizioni in termini di tempo. Gli iscritti non devono riportare necessariamente la vettura nel punto in cui l’hanno presa, né sono legati a un periodo di tempo predefinito. In poche parole, possono guidare per tutto il tempo necessario, parcheggiare la vettura una volta arrivati a destinazione e concludere il noleggio passando la tessera nell’apposito lettore sul parabrezza. La vettura sarà subito disponibile per il Cliente successivo.

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Foto di Alessandro Altavilla - Realizzate con Pentax K5 II

Test – Peugeot 208 GTi: infiamma la passione

Ford estende in Europa la filosofia Power of Choice