venerdì, 18 Settembre 2020 - 16:16
Home / Notizie / Motorsport / Carrera Cup Italia 2014: Cairoli si presenta a Imola per diventare il Campione
Foto di Alex Galli

Carrera Cup Italia 2014: Cairoli si presenta a Imola per diventare il Campione

Tempo di lettura: 4 minuti.

Inizia il rush finale con il primo dei due appuntamenti che completeranno la stagione 2014: Matteo Cairoli (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) potrebbe già chiudere la partita per il titolo assoluto a Imola nel prossimo weekend.

Il 18enne comasco, infatti, si presenta all’Enzo e Dino Ferrari con 54 punti di vantaggio su Gian Luca Giraudi (Cardeco Racing – Antonelli Motorsport – Centro Porsche Torino) e 71 su Vito Postiglione (Ebimotors – Centri Porsche Milano).

Il lombardo arriva in Emilia Romagna molto carico perché nei giorni scorsi a Jerez ha partecipato all’International Scholarship Programme, la selezione che Porsche AG effettua ogni anno fra i migliori piloti Under 26 che partecipano alle varie Carrera Cup nazionali. E Matteo, forte della preparazione svolta da Porsche Italia nell’ambito dello Scholarship Programme, ha ben figurato in attesa che venga ufficializzato il nome del giovane talento che potrà beneficiare di 200 mila euro di budget per partecipare alla Mobil 1 Supercup del 2015.

Nell’appuntamento di Vallelunga è uscito dalla contesa finale un altro giovane di grande talento: Edoardo Liberati (Ebimotors – Centri Porsche Milano) a Roma è incappato in un weekend difficile. Non aveva trovato il giusto set up della 911 GT3 Cup e ha passato il fine settimana a rivoluzionare l’assetto senza trovare il bandolo della matassa. Il 21enne laziale, però, vuole lasciare un segno nella stagione visto che non ha ancora vinto una gara quest’anno, dopo aver collezionato ben quattro secondi posti.

Postiglione

Anche Enrico Fulgenzi (Heaven Motorsport by Dinamic) vuole rompere il ghiaccio: il campione in carica della Carrera Cup Italia, rientrato nel monomarca tricolore solo dal Paul Ricard, ha accusato piccoli problemi di gioventù alla sua 911 GT3 Cup e, su una pista che gli piace molto come quella di Imola, vorrebbe tornare ad essere fra i grandi protagonisti della serie. Mancherà Giovanni Berton (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Bologna) ora che si è impadronito dei segreti della 911 GT3 Cup deve fare però i conti con le ristrettezze di budget e lascia l’abitacolo della Type 991 ad Alessandro Bonacini, di ritorno nella Carrera Cup Italia dal 2011: il 33enne reggiano aveva brillantemente vinto la Silver Cup nel 2010. “Si è aperta una possibilità e la prendo volentieri al volo: non conosco la vettura e sono un po’ arrugginito visto che non ho il ritmo delle gare sprint di mezz’ora essendo ormai abituato a gestire stint di due ore ma con un passo decisamente più alto nel traffico dei doppiaggi. L’esperienza mi piace, potrebbe essere utile in vista del prossimo anno, ma non mi illudo di puntare a grandi risultati” ha detto il pilota della Dinamic.

In cerca di riscossa ci saranno anche Alberto De Amicis, pilota di punta del team Ghinzani Arco – Centri Porsche Roma) e Oleksandr Gaidai (Tsunami RT), mentre si registra di Rinat Salikhov (Sportec Motorsport): il russo ha superato il guaio alla spalla che lo ha costretto a saltare Vallelunga e sarà regolarmente al suo posto al fianco del compagno di squadra Ilya Melnikov.

In Michelin Cup ci sarà un altro duello fra Alex De Giacomi (Dinamic Motorsport – Centro Porsche Modena) e Angelo Proietti (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova): il bresciano guida la graduatoria riservata ai gentleman driver con 76 punti e può amministrare un margine di 22 lunghezze sul romano. Pietro Negra (Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova) e Marco Cassarà (Ghinzani Arco – Centri Porsche Roma) puntano a contendersi le altre posizione da podio, ma dovranno fare i conti anche con Glauco Solieri che rientra al posto di Davide Roda sulla vettura dell’Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova dopo aver fatto qualche uscita nella Mobil 1 Supercup.

CarreraCupItalia2014 09-10 Vallelunga DEGIACOMI 004

Il programma di Imola si articola prevede le prove libere al venerdì, con qualifiche e Gara 1 al sabato, mentre Gara 2 si effettuerà domenica: le due corse si disputeranno sulla distanza di 28 minuti + 1 giro e si potranno vivere in streaming live e in diretta tv. Gli appassionati, infatti, potranno accedere a Live TV sul sito www.carreracupitalia.it per assistere sabato 11 ottobre a partire dalle 16.05 a Round 11: Guido Schittone, dalla cabina di commento, e Mauro Gentile, pit reporter dalla linea di partenza, saranno le voci che animeranno la diretta web. Round 12 si disputerà domenica 12 ottobre: il collegamento inizierà alle ore 11.55, mentre il via verrà dato alle 12.10 con l’inversione della griglia di partenza dei primi sei classificati di Gara 1. Come sempre potrete seguirci in diretta su Twitter: oltre all’account @CarreraCupItaly, saremo presenti anche noi di Autoappassionati.it, per la diretta Live delle qualifiche, delle gare (@auto_app) e vi terremo compagnia durante tutto il week end con foto e curiosità dal monomarca più bello d’Italia, sempre con  gli hashtag #CarreraCup_IT e #MichelinCup.

Le Classifiche

Assoluta: 1. Cairoli punti 149; 2. Giraudi 95; 3. Postiglione 78; 4. Liberati 76; 5. De Amicis 54; 6. Gaidai 48; 7. De Giacomi 36; 8. Fulgenzi 31; 9. Melnikov 27; 10. Berton 26; 11. Proietti 14; 12. Monti 12; 13. Negra 7; 14. Salikhov 6; 15. Roda e Solieri 1.

Michelin Cup: 1. De Giacomi punti 76; 2. Proietti 54; 3. Negra e Cassarà 30; 5. Ben 23; 6. Roda 17; 7. Solieri 16.

Team: 1. Antonelli Motorsport – Centro Porsche Padova punti 140; 2. Ebimotors-Centri Porsche Milano 119; 3. Cardeco Racing – Antonelli MS – Centro Porsche Torino 89; 4. Ghinzani Arco Motorsport – Centri Porsche Roma 53; 5. Tsunami RT 47; 6. Dinamic Motorsport 38; 7. Heaven Motorsport by Dinamic 31; 8. Sportec Motorsport 27.

Le statistiche

Vittorie: Cairoli 5, Postiglione e Giraudi 2; De Amicis 1

Pole: Cairoli e Giraudi 2; Postiglione 1

Giro più veloce: Cairoli 5, Giraudi 2, Postiglione, De Amicis e Gaidai 1

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

esuberi ferrari

Ferrari e budget cap: 300 dipendenti sarebbero a rischio esubero

Che non tiri una bella aria a Maranello, specie dopo le recenti dichiarazioni di Camilleri …