in

Carrera Cup Italia: Alberto Cerqui selezionato per l’International Scholarship Program 2013

Tempo di lettura: 2 minuti

Alberto Cerqui è il giovane pilota della Carrera Cup Italia che è stato scelto per partecipare all’International Scholarship Program promossa per il secondo anno da Porsche Motorsport.

Il progetto destinato ai migliori talenti Under 26 di ogni monomarca nazionale (ad eccezione di quello tedesco) offrirà ad uno degli otto piloti prescelti di partecipare alla Porsche Mobil 1 Supercup 2014 con una dote di 200 mila euro.

Il bresciano di 21 anni, portacolori dell’Ebimotors – Centri Porsche Milano, è stato scelto fra i quattro Under 26 che animano la serie monomarca tricolore riservata alle 911 GT3 Cup: con i 140 punti conquistati in classifica, Alberto è secondo assoluto ed è ancora in lizza per il titolo 2013. Dopo Edoardo Piscopo, quindi, toccherà al lombardo difendere i colori dell’Italia il 7 e 8 ottobre al Motorsport Arena di Oschersleben in GermaniaNei due giorni tedeschi Alberto sarà valutato da un pool di ingegneri di Porsche Motorsport: la performance sul giro sarà l’elemento di valutazione più importante, ma non unico, visto che conteranno anche il comportamento, la capacità di impostare il setup della vettura, e l’adeguata conoscenza della lingua inglese. L’anno scorso a Vallelunga era stato scelto Jean-Karl Vernay (Carrera Cup France) che, oltre alla Supercup, ha anche preso parte alla 24 ore di Le MAns con il team IMSA Matmut.

“Ho scelto di partecipare alla Carrera Cup Italia proprio perché la Casa tedesca offre ai giovani piloti un’importante opportunità per costruire un percorso per diventare dei professionisti, ambendo magarinei prossimi anni ad un posto da pilota ufficiale nel programma LMP1 di Le Mans. Sono contentissimo di essere stato selezionato e di avere il privilegio di rappresentare l’Italia. La Porsche ci regala un sogno e io farò di tutto perché possa diventare una realtà”.
Questo il pensiero del giovane Cerqui che se la dovrà vedere con Earl Bamber (Asia), Maxime Jousse (Francia), Daniel Lloyd (Gran Bretagna), Ryo Ogawa (Giappone); Johan Kristoffersson (Scandinavia), Jonas Gelzinis (wildcard Gran Bretagna) e Christofer Berckhan Ramirez (wildcard Porsche Motorsport in qualità di partecipante al GT3 Cup Challenge Central Europe).

Marta Gasparin, responsabile di Porsche Italia Motorsport: “Porsche guarda da sempre con molto interesse al target “junior”, ed è di fatto l’unico brand che è in grado di offrire un percorso di carriera ai piloti under 26 che va dalle Carrera Cup nazionali, alla Supercup, ai campionati internazionali GT fino al progetto LMP1 che vedrà il ritorno del nostro marchio a Le Mans nel 2014 con una vettura progettata e realizzata a Weissach nella classe regina. L’anno prossimo verrà implementato un vero e proprio programma “Junior” anche all’interno della Carrera Cup Italia, con l’obiettivo di offrire un valore aggiunto importante ai piloti nella fascia di età 18-26 che scelgono il nostro monomarca. Il programma avrà attività di vario tipo, training fisici, psico-attitudinali, media assessments, senza dimenticare il team building, dove vogliamo che i nostri ragazzi “facciano squadra” e coltivino valori come l’agonismo sano e il rispetto reciproco, dentro e fuori la pista. Sarà un grande passo avanti per noi, e un importante segnale di apertura verso i giovani talenti del Motorsport”.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Creme 21 Youngtimer Rally: Ritorno agli anni Settanta con la Mini di Mr. Bean

MINI Driving Experience