in

Chi è Lilou Wadoux, la prima pilota scelta da Ferrari Competizioni GT

Tempo di lettura: 2 minuti

Si chiama Lilou Wadoux ed è una giovane promessa del volante. Talmente talentuosa da essere stata scelta niente meno che da Ferrari come pilota ufficiale di una delle 488 GTE schierate nel WEC 2023, categoria LMGTE Am con i colori di Richard Mille AF Corse.

Nata il 10 aprile del 2001 ad Amiens, la giovane francese appena ventunenne è una delle giovani stelle nascenti nel panorame delle corse a ruote coperte. Precoce la sua carriera nell’endurance, dove ha già avuto modo di testare anche una delle nuove hypercar. Crescita nei monomarca francesi, nel 2017 il suo debutto su una Peugeot prima di mettersi in luce nel campionato Alpine Elf Europa Cup.

Nel 2022 il salto che le ha permesso di essere notata dalla Casa di Maranello. L’occasione è stato il debutto su un prototipo LMP2 (Richard Mille Racing Team) con diversi piazzamenti in top ten. Selezionata per i Rookie Test della FIA sia nel 2021 sia nel 2022, proprio nell’ultima gara della passata stagione ha avuto modo di testare la Toyota GR010 Hybrid, il prototipo più potente del lotto e serio contendente a favorito della stagione che inizierà il prossimo 17 marzo con la 1.000 Miglia di Sebring.

Sempre nel corso di quella sessione sul circuito di Sakhir, Lilou Wadoux ha avuto modo di calarsi nell’abitacolo della Ferrari 488 GTE, vettura con cui disputerà il prossimo mondiale endurance nella classe LMGTE Am difendendo i colori di Richard Mille AF Corse.

La nomina della Wadoux a pilota ufficiale di Ferrari Competizioni GT conferma la grande attenzione che la Casa del Cavallino Rampante pone storicamente nei confronti del ruolo delle donne nell’automobilismo sportivo, come testimonia anche la partnership tra la Ferrari Driver Academy e il programma “FIA Girls on Track – Rising Stars”, creato dalla Women in Motorsport Commission della Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA).

Lilou Wadoux

Sono estremamente felice e orgogliosa di entrare a far parte della famiglia Ferrari. Diventare un pilota ufficiale è un sogno che si avvera e che comporta grandi responsabilità. L’impegno messo nel lavoro però paga sempre e farò del mio meglio per ripagare chi ha creduto in me sin dagli inizi. Questa nomina rappresenta un importante passo nella mia giovane carriera, ma sono pronta per dare il massimo e rappresentare uno dei marchi più famosi al mondo.

Lilou Wadoux, Pilota Ferrari Competizioni GT

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    laferrari blu elettrico

    Ferrari LaFerrari: all’asta l’unico esemplare blu elettrico

    lightyear 2

    Arval punta sempre più sulla sostenibilità: ordinate 10.000 Lightyear 2