CItroen C3 Aircross 2021
La C3 Aircross rinnova anche le colorazioni. Una di questa è la nuova Kaki Grey
in

LoveLove

Citroen C3 Aircross MY21: primo contatto, consumi, come va e prezzi

Tempo di lettura: 6 minuti

Citroen C3 Aircross, il B-SUV del Double Chevron, si rinnova a 4 anni dal lancio. Arrivato sul mercato nel momento in cui questo segmento è letteralmente decollato, era il 2017, C3 Aircross oggi si aggiorna senza toccare l’ibrido che va tanto di moda ma puntando sulle caratteristiche che l’hanno resa una vettura sicuramente curiosa e appetibile per chi cerca una maggiore personalizzazione. 

Questa è la base sulla quale si è rinnovata la C3 Aircross con il Model Year 2021, come avremo modo di scoprire. Dall’altro lato si confermano le sue dimensioni compatte che tradiscono il generoso spazio a bordo e si conferma anche l’abitacolo che si aggiorna lievemente tradendo il legame con un passato che, seppur recente, su tante rivali ha ormai ceduto il passo alla digitalizzazione. 

Esterni Citroen C3 Aircross MY21: cambia tanto il frontale e ci sono più possibilità di personalizzazione

citroen c3 aircross 2021

Nuova C3 Aircross, innanzitutto, conferma le sue dimensioni: 4,16 metri di lunghezza, 1,84 metri di larghezza e 1,59 metri (1,63 con barre al tetto, uno dei tratti salienti di questo modello). A cambiare, esternamente, è soprattutto il frontale: come già accaduto sulla best seller C3 e su C4 poi, ora anche C3 Aircross ha evoluto le forme della mascherina puntando sulla forma a Y delle luci a LED. Si riduce di conseguenza il volume del gruppo ottico principale, che prima occupava buona parte del paraurti in una posizione bassa. Lo spazio lasciato “vuoto” è rimasto tale aumentando la muscolosità del frontale, nonostante le linee sempre morbide, e ora la sezione frontale è caratterizzata sia dalla nuova firma luminosa ma anche dalla nuova griglia del radiatore con un motivo geometrico inedito. 

C3 aircross my21
4,16 metri di lunghezza e tanto spazio a bordo

Crescono le possibilità di personalizzazione, come si accennava nell’introduzione. Ora sono 70 le combinazioni possibili grazie a 3 nuovi colori della carrozzeria, su un totale di 7, tra cui Khaki Grey, Voltaic Blue e Polar White, 4 Pack Color con i loro inserti colorati (e qui, sulla terza luce, si evolve il motivo a veneziana che caratterizzava la prima C3 Aircross) e, infine, 2 tinte per il tetto a contrasto, a scelta tra Natural White e Pearl Black. 

Nuovi anche i cerchi, sempre in lega, da 16” e 17”, con le varianti Cross Black e Origami Black che aumentano il dinamismo in vista laterale. 

Interni Citroen C3 Aircross MY21: nuovo lo schermo centrale però si sente il peso degli anni

Accomodandosi sui sedili Advanced Comfort della C3 Aircross MY21 la sensazione è quella di sempre, un piccolo salotto dove ci si sente subito a proprio agio e con il “piacere”, per alcuni, di essere seduti in alto e poter controllare meglio la strada. C3 Aircross MY21 è anche questo e l’utilizzo di un imbottitura di schiuma più spessa di 1,5 centimetri sui sedili ha enfatizzato questa sensazione. 

Interni C3 Aircross 2021

I sedili Advanced Comfort sono però disponibili solo con gli ambienti interni Urban Blue, Metropolitan Graphite e Hype Grey. Nuovo è anche il disegno delle varie fantasie, con una nuova impuntura che riprende il Double Chevron reinterpretandolo in una nuova veste. Sulla plancia, poi, la novità principale è il nuovo schermo da 9” con Apple CarPlay e Android Auto di serie che presenta un sistema di infotainment aggiornato (rimangono virtuali i comandi del clima, peccato) ma, di base, il cruscotto è sempre quello della C3 Aircross pre-facelift. Sotto lo schermo c’è il rotore che permette di settare le varie configurazioni del Grip Control, così come alla sua destra troviamo il pulsante che attiva l’Hill Descent Control, uno dei 12 sistemi di assistenza alla guida.

Confermata a pieni voti la versatilità e l’abitabilità di C3 Aircross. Partiamo dai sedili posteriori scorrevoli di 15 centimetri, così come dal sedile del passeggero anteriore che può essere reclinato così da permettere l’alloggiamento di oggetti lunghi fino a 2,4 metri (il passo è di 2,6 metri). Con i sedili posteriori in posizione tutto avanti la capacità minima sale fino a 520 litri (410 litri è la base), mentre la massima tocca quota 1.289 litri. 

Sempre valida e piacevole la luminosità interna: c’è il tetto scorrevole in vetro così come l’ampia superficie vetrata infonda luce naturale all’interno del comodo abitacolo. Seduti a bordo di C3 Aircross, ci si sente a proprio agio. 

Motori Citroen C3 Aircross 2021: Diesel o benzina? Sono tutti motori al passo coi tempi

Le motorizzazioni di Citroen C3 Aircross MY21 non cambiano. Parliamo dei benzina PureTech e Diesel BlueHDi, tutti motori di ultima generazione Euro 6d. Niente ibrido ma per il lascito dell’ex Groupe PSA, ora Stellantis, che ha preferito puntare sull’ibrido plug-in ma sull’alto di gamma, come sulla sorella maggiore C5 Aircross Hybrid. 

Nel dettaglio, queste sono i motori di Citroen C3 Aircross MY21: 

  • Benzina PureTech 110 S&S con cambio manuale a 6 rapporti, disponibile su tutte le versioni.
  • Benzina PureTech 130 S&S EAT6, disponibile sulle versioni Shine e Shine Pack.
  • Diesel BlueHDi 110 S&S con cambio manuale a 6 rapporti, disponibile sulle versioni Feel, Shine, Shine Pack e C-Series.
  • Diesel BlueHDi 120 S&S EAT6, disponibile sulle versioni Feel, Shine e Shine Pack.

Alla guida della Citroen C3 Aircross MY21: il Diesel BlueHDi è ancora un motore che può dire assolutamente la sua, anche in città

Abbiamo testato Citroen C3 Aircross sulle strade che costeggiano l’aeroporto di Milano Malpensa, non lontano da Milano. Provata con la motorizzazione Diesel BlueHDi 120 S&S EAT6, la C3 Aircross si conferma auto parca nei consumi, facile da guidare e soprattutto comoda. La sensazione di cui sopra, quella di sentirsi subito a proprio agio, si conferma anche a motore acceso con il volante tra le mani. 

Quest’ultimo è molto morbido, abbastanza demoltiplicato, ma ciò rende la vita più facile in città quando si tratta, in particolare, di parcheggiare. C’è anche la telecamera posteriore, ma noi abbiamo provato l’allestimento top di gamma Shine Pack, e altri optional inclusi di serie come avrete modo di scoprire nel paragrafo successivo. 

Citroen C3 Aircross 2021

Il motore, come detto, non si dimostra campione di efficienza ma consuma poco e permette buone autonomie. Dopo 70 km su strade prevalentemente extra urbane, abbiamo registrato un consumo di 19,6 km/l. Consumo che potrebbe peggiorare in città, ma già una buona base di partenza. L’EAT6, cambio automatico figlio di una tecnologia con qualche anno sulle spalle, si dimostra comunque un valido alleato nella guida rilassata che induce questa vettura, dove l’evidente rollio suggerisce di prendere le curve con il giusto piglio. 

Tra i 12 sistemi di assistenza alla guida, c’è anche l’Head-up Display a colori, l’Active Safety Brake o, ancora, il Park Assist e la funzione Keyless Access & Start. C’è anche il cruise control ma non è di tipo adattivo, così come un LED che si illumina di arancio sugli specchietti retrovisori vi avvisa se sopraggiunge un altro veicolo. 

Prezzi di listino Citroen C3 Aircross

C3 Aircross 2021

In Italia, dove C3 Aircross ha venduto praticamente un quinto delle unità totali nel mondo in quattro anni, il listino prezzi della C3 Aircross MY21 parte da 19.800 euro per l’allestimento d’ingresso Live con la prima motorizzazione (PureTech 110). Il Diesel attacca a 22.300 euro con il BlueHDi 110 manuale in allestimento Feel. 

Nel dettaglio, ecco le singole versioni e le dotazioni di serie:

  • Live, versione di ingresso gamma, senza compromessi in termini di comfort e sicurezza, dotata di Hill Assist, regolatore e limitatore di velocità, sedile posteriore frazionabile 2/3 – 1/3, riconoscimento dei limiti di velocità, rilevatore di stanchezza (Coffee Break Alert), proiettori e luci diurne a LED, fari posteriori effetto 3D, copricerchi 16’’ 3D. 
  • Feel, al cuore della gamma, con un look più ricercato grazie alle barre al tetto nere, le protezioni anteriori e posteriori grigio Anthra con nuovi inserti nero lucido, alzacristalli elettrici, vetri posteriori oscurati, volante in pelle, fari fendinebbia con funzione cornering light, sensori di parcheggio posteriori, e un maggior comfort con Citroën Connect Radio DAB con comandi al volante e 6 altoparlanti, e funzione Mirror Screen. 
  • Shine, l’alto di gamma che cura il suo look con nuovi cerchi in lega da 16’’ X CROSS Diamantati, montanti nero lucido, decori cromati sul quadro strumenti e sulla console centrale e Pack Color Black (che include le calotte de retrovisori Black, inserto Black nella griglia inferiore anteriore e nuova decorazione CHROME GLASS della terza luce). Fa il pieno di tecnologie grazie a: Active Safety Brake, Allerta Rischio Collisione, Citroën Connect Nav DAB sul nuovo Touch Pad da 9’’, Citroën Connect Box, climatizzazione automatica e tergicristallo automatico con sensore pioggia. Infine troviamo la tendina per chiudere il nuovo vano portaoggetti centrale, tra i sedili anteriori, richiudibile grazie ad una tendina scorrevole.
  • Shine Pack, al vertice della gamma per la sua raffinatezza con: Pack Color White (che include calotte dei retrovisori White, Inserto White nella griglia inferiore anteriore e decorazione White della terza luce FREEGLASS), tetto a contrasto Pearl Black, nuovi cerchi in lega da 17’’ Origami Diamantati, e per il suo maggior comfort a bordo gli interni Advanced Comfort Metropolitan Grey, i sedili posteriori scorrevoli 1/3 + 2/3 con bracciolo centrale e passaggio sci, tendine parasole in seconda fila, il sedile del passeggero anteriore ripiegabile a tavolino, funzione Keyless Access & Start, telecamera di retromarcia con Top Rear Vision con Sensori di parcheggio anteriori e retrovisore elettrocromatico.

La serie speciale C-Series, già proposta prima del restyling, viene proposta su base Feel con la sua personalizzazione esterna e l’ambiente interno esclusivo con armonia C-Series, contraddistinti dalla tinta Deep Red. In particolare, all’esterno si distinguono il badge laterale 3D C-SERIES, le calotte dei retrovisori Deep Red e l’inserto nella stessa tinta nella griglia inferiore anteriore.  Dispone di cerchi in lega da 16’’ X CROSS Diamantati di serie ed offre in opzione gratuita il tetto a contrasto Pearl Black e gli stessi cerchi in lega da 16’’ X CROSS Full Black. A livello di tecnologie, offre Citroën Connect Radio DAB con comandi al volante e 6 altoparlanti e funzione Mirror Screen, alzacristalli elettrici, la climatizzazione automatica ed il tergicristallo automatico con sensore pioggia

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    296 GTB anteriore

    Ferrari 296 GTB: design degli esterni e confronti col passato del marchio

    Elon Musk Tesla coronavirus

    Elon Musk sarà a Torino a settembre: ecco dove sarà ospite