in

Compaiono in rete le prime foto spia del nuovo Maserati Grecale

Tempo di lettura: 2 minuti

Compaiono in rete le prime foto spia del nuovo Maserati Grecale. Dopo le sfocate foto teaser rilasciate da Maserati all’inizio di quest’anno, il nuovo Grecale è stato sorpreso per la prima volta su strada dai colleghi di Carscoops.com da cui riprendiamo l’articolo.

Il prototipo è stato sorpreso accanto ad altri veicoli di pre-produzione di Stellantis, in particolare sembra esserci una anche Jeep Compass. Sotto le camuffature è certo sia nascosta la nuova Maserati, la pellicola che ricopre l’auto recita più volte il nome “Grecale” non lasciando spazio a dubbi di alcun genere.

L’auto sembra parecchio diversa dal più grande Levante: il Grecale ha fari più grandi, parafanghi più prominenti e un cofano dalla forma piuttosto aggressiva, il cui design è parzialmente nascosto da una gobba di plastica. La parte posteriore è dominata da una coppia di fanali posteriori sottili, probabilmente separati da finiture cromate, e da quattro tubi di scarico, due per lato, configurazione cara al Tridente.

Uno degli scatti spia rivela il design superiore del cruscotto, con cuciture a contrasto e una bocchetta d’aria rotonda. Lo schermo dell’infotainment non è visibile, Maserati probabilmente ha scelto di incorporarlo nel cruscotto piuttosto che optare per un design flottante. Un mix tra MC20 e Stelvio, per intenderci.

La Grecale sarà basata sulla piattaforma Giorgio, ora Stellantis Large, e rappresenterà un’alternativa più lussuosa all’Alfa Romeo Stelvio di dimensioni simili. Ci si aspetta che prenda in prestito alcuni propulsori dal suo “cugino”, come il 2,0 litri 272 CV a quattro ruote motrici. Si ritiene che la variante top di gamma potrebbe avere il V6 Alfa Romeo, il biturbo da 2,9 litri con oltre 500 CV, e non il V6 Nettuno di Maserati in quanto esclusivo della MC20, ma anche qui potrebbero esserci sorprese, d’altronde Urus dimostra che montare un motore del genere non è certo una chimera.

La Maserati Grecale proporrà di serie la trazione posteriore, mentre la trazione integrale sarà un’opzione, almeno su livelli di allestimento inferiori. Il cambio dovrebbe essere lo stesso ZF a 8 rapporti montato su Stelvio. Probabilmente saranno disponibili versioni ibride mentre sembra ancora lontana una versione totalmente elettrica. 

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Opel Elektro GT celebra 50 anni e ricorda 6 record mondiali

    Jeep Wrangler 80th Anniversary Edition.

    Jeep 80° Anniversario: la gamma e le dotazioni complete