sabato, 23 giugno 2018 - 4:44
Home / Notizie / Tecnologia / Con Gianluca Italia parliamo dello stand Fiat al Salone di Francoforte 2013
Foto di Roberta Pala

Con Gianluca Italia parliamo dello stand Fiat al Salone di Francoforte 2013

Tempo di lettura: 2 minuti.

Fiat si presenta al Salone di Francoforte con uno stand idealmente diviso in due parti, una dominata dall’eterna quanto unica Panda e l’altra dalla grande famiglia 500 insieme al nuovo Freemont Black Code. Il motivo di questa separazione lo chiediamo a Gianluca Italia – capo della comunicazione per il marchio FIAT nella regione EMEA (Europa-Medio oriente-Africa) – che ci spiega come in ogni modello della casa torinese convivano un lato logico ed uno magico.

“La Panda si posiziona nel lato logico, perché guardando ai suoi 33 anni di storia si capisce che non ha mai smesso d’influenzare questo marchio. Con il divertimento che offre, con la sua ingenuità e le sue doti. L’ultima versione è nata proprio qui a Francoforte nel 2011 ed in questi due anni non solo è sempre rimasta la più venduta in Italia, ma si è anche affermata come leader del segmento A in Europa.” In veste di portabandiera della piccola tuttofare torinese ci sono una 4×4, una Trekking ed una delle novità portate qui a Francoforte: la Panda 4×4 Antartica, un’edizione limitata per celebrare i trent’anni della versione a trazione integrale. “Ma la Panda è pur sempre una Fiat – continua Gianluca Italia – e dunque non è soltanto logica e funzionale, include anche la componente magica. Magica per come si comporta in città, per come coniuga spazio interno e flessibilità, per come persegue il contenimento dei consumi pur aumentando la sua agilità. Ed è magica perché nel funzionale, racchiude anche il lato FUN (divertimento).”


Parliamo ora dell’altra parte dello stand, quella considerata magica. A dominare la scena è la famiglia che trae ispirazione dal leggendario “Cinquino” con 500 S, 500 GQ, 500 Electric, 500L Trekking e 500L Living. “La 500 è considerata magica perché ha venduto più di 1,1 milioni di unità in 6 anni, perché è un prodotto globale e la prova sta nel fatto l’80% delle vendite avviene fuori dal mercato nazionale in più di 100 nazioni, perché è la più ecologica sul mercato europeo, perché fa da traino all’intero brand e, non ultimo, perché è senza tempo. A differenza della media dei prodotti del segmento A infatti, il successo della 500 continua sostanzialmente invariato da 6 anni. Tutto questo è incredibile, se non proprio magico appunto.”

Autore: Matteo Zunino

Potrebbe interessarti

Nissan Qashqai ProPilot

ProPILOT su Qashqai: la tecnologia cambia il rapporto uomo-auto

Tempo di lettura: 2 minuti. Nissan Qashqai da ora sarà equipaggiato con la tecnologia ProPILOT, che assiste il conducente in …

something