in

Di Maio appassionato di motori: “il mio sogno diventare pilota”

Luigi Di Maio appassionato di motori
Tempo di lettura: < 1 minuto

“Da bambino sognavo di diventare un pilota”. Così nelle prime battute de “L’intervista”, il programma di Maurizio Costanzo in onda in seconda serata su Canale 5, Luigi di Maio ha svelato di essere da sempre un appassionato di auto e di motorsport in particolare.

A tal proposito, il Ministro degli Esteri ha precisato di aver avuto come idolo il grande Michael Schumacher, con una menzione di Costanzo relativa a Hamilton, che, però, non ha svelato se Di Maio oggi sia un suo tifoso o abbia simpatia per altri piloti e altre scuderie.

Il politico campano ha poi affermato di non essere un grande appassionato di calcio (tifa Napoli), mostrando invece grande interesse per i motori fin da bambino, come si evince da una foto di metà anni 90, dove era già alle prese con un mini fuoristrada elettrico.

Rimanendo sul tema dell’elettrificazione del mondo auto, Di Maio si è sempre schierato a favore di questo processo ormai inarrestabile, con tanto di giro all’interno del circuito di Roma durante il primo e-Prix di Formula E, alla guida della Jaguar I-Pace.

Meno conosciuto, ma molto apprezzato da noi appassionati di motori, il suo amore per la Formula 1 e per l’amato Kaiser della Ferrari.

Ecco l’intervista completa a Luigi Di Maio:

Gentlemen driver

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

c1 jcc+

Citroen C1 JCC+: la serie speciale ispirata da Jean-Charles De Caltelbajac

audi rs q8

Audi RS Q8 senza filtro: non è in vendita in Europa [VIDEO]