in

Donkervoort D8 GTO JD70, essenza di supercar

Tempo di lettura: 2 minuti

La Lotus Seven viene raramente presa in considerazione quando si pensa alle automobili che hanno fatto la storia. Eppure questa leggera e agile barchetta, venduta fra il 1957 e il 1973, ha ispirato decine di riedizioni, compresa la recentissima Donkervoort D8 GTO JD70, una serie speciale basata sulla D8 e realizzata in 70, unici, esemplari.

70 come gli anni compiuti dal fondatore della Donkervoort, piccola casa automobilistica dei Paesi Bassi specializzatasi proprio in riedizioni della Seven, aggiornate nel look e potenziate ma sempre essenziali e svelte fra le curve.

Leggera ma potentissima

La Donkervoort D8 GTO JD70 è dotata del motore turbo 5 cilindri di 2.5 litri, lo stesso delle Audi TT-RS e RS Q3, che sviluppa 421 CV di potenza e 520 Nm di coppia. Sono altri però i numeri che lasciano davvero a bocca aperta: la D8 GTO JD70 pesa meno di 700 chilogrammi e ha ricevuto profonde migliorie all’aerodinamica, tanto è vero che raggiunge i 2,05 G di tenuta laterale in curva, un dato paragonabile alle auto da pista che la rende fra le supercar più brutali ed impegnative oggi sul mercato. A cambiare rispetto alla D8 già in vendita sono la parte anteriore, le coperture delle ruote e il fondo della scocca, che termina in un rinnovato estrattore posteriore.

Per piloti esperti

A dare un “sapore” unico alla Donkervoort D8 GTO JD70 sono anche la carrozzeria in fibra di carbonio e il cambio manuale a 5 marce. Quest’ultimo deve mettere in guardia chi intende acquistare la D8 GTO JD70, perché fa capire che solo i piloti esperti possono portarla al limite.

A dimostrarlo c’è anche il controllo di trazione da attivare ad ogni avvio del motore. L’equipaggiamento tecnico della D8 GTO JD70 è completato infine dal differenziale posteriore autobloccante, indispensabile per evitare perdite di aderenza e conseguenti pattinamenti fra le ruote posteriori (quelle motrici). Queste ricercatezze però si pagano a caro prezzo, perché la sportiva ha un prezzo di oltre 163.000 euro, al quale vanno aggiunte le tasse.

Dì la tua

Jeep e Juventus

Jeep e Juve: si alza il valore della sponsorizzazione

Formula 1 di cioccolato

Sciocolà 2019: la Ferrari F2004 di cioccolato in scala 1:1