in

DS 7 Crossback: si rinnova la gamma di motori, sempre più performante

ds 7
Tempo di lettura: < 1 minuto

DS 7 Crossback si dimostra al passo coi tempi, col rinnovamento delle tecnologie, compresa la gamma di motorizzazioni, più performanti e con l’obiettivo di ridurre le emissioni di CO2. 

DS Automobiles mira a costruire un futuro sempre più sostenibile. A dimostrazione di questo non solo i modelli 100% elettrici e ibridi plug-in che compongono la gamma E-Tense ma anche l’evoluzione dei tradizionali motori endotermici. Ora, tutta la gamma 2020, compreso il SUV DS 7 Crossback, si adegua alla normativa Euro 6.2 D ISC FCM. 

Cosa indicano queste sigle

Le differenti sigle che compongono sudetta definizione, indicano specifiche misurazioni: ISC valuta le emissioni nell’intero ciclo di vita della vettura mentre FCM indica, invece, la presenza a bordo vettura di un nuovo sistema di monitoraggio dei consumi di carburante.

Si rinnova la gamma di propulsori di DS 7 Crossback

Il SUV della casa è disponibile in versione benzina PureTech da 130, 180 e 225 CV o in versione Diesel BlueHDi da 130 e 180 CV; quest’ultima versione è l’unica per cui continua a rimanere in vigore la normativa EURO 6.2 D ISC, comunque in linea con lo standard che valuta le emissioni di lunga durata nel ciclo di vita del modello.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Jean Philippe Imparato

    Jean-Philippe Imparato nuovo CEO di Alfa Romeo

    hyundai ioniq 5

    Hyundai Ioniq 5: la casa coreana svela le prime immagini teaser