venerdì, 15 dicembre 2017 - 7:31
Home / Notizie / Motorsport / DS Virgin Racing in testa dopo l’ ePrix di Hong Kong
eprix di Hong Kong

DS Virgin Racing in testa dopo l’ ePrix di Hong Kong

Tempo di lettura: 2 minuti

Miglior inizio non poteva esserci: Sam Bird consegna a DS Virgin Racing la prima vittoria della nuova stagione di Formula E, la quarta, al termine di una gara 1 piena di colpi di scena nelle strette vie che hanno animato l’ ePrix di Hong Kong.

Per il pilota britannico, protagonista anche nel WEC a bordo della Ferrari 488 GTE, è il suo sesto successo nella categoria cui prende parte fin dagli inizi, ormai tre anni fa. Alex Lynn, compagno di squadra nel team DS Virgin Racing, ha invece compiuto una bella rimonta giungendo all’ottavo posto finale.

Come dicevamo è stata una gara intensa e ricca di colpi di scena. Complice un incidente al via veniva esposta la prima bandiera rossa nella storia della Formula E. La gara ripartiva con il francese Vergne davanti a tutti e Sam Bird dietro di lui a mettergli fiato sul collo. Ancora qualche giro e l’inglese piazzava la zampata decisiva, ovverso il sorpasso sull’alfiere del team Techeetah, fingendo un attacco all’esterno per poi inserirsi alla corda della curva 6.

Vergne ha fatto la sua sosta il giro successivo, mentre Sam Bird è rimasto in pista per aumentare il vantaggio. Ma un incomprensione al momento del cambio della monoposto che poteva costare ai meccanici gli è costato una penalità. Costretto a ripassare per la pit –lane, l’inglese è tornato in pista davanti a Jean-Éric Vergne, in quel momento alle prese con Nick Heidfeld. Sam Bird ha poi gestito la gara fino alla bandiera a scacchi. Questo successo nella prima prova in calendario gli vale la leadership nella classifica piloti, mentre Alex Lynn è ottavo.

L’errore ai box è stato poi rivalutato dai commissari per la sua pericolosità,  che hanno inflitto così una seconda penalità a Sam Bird, retrocesso di dieci posizioni sulla griglia di partenza della gara di domani. La seconda gara è invece iniziata con un insolito problema al semaforo, che ha costretto le auto a partire dietro alla safety car. Nella prima parte della prova, Alex Lynn è riuscito a conservare la quinta posizione, mentre Sam Bird si è inserito in zona punti nonostante la partenza in tredicesima fila. Dopo il cambio di monoposto, questa volta filato via liscio, i due piloti hanno continuato ad attaccare: Lynn all’inseguimento di Mitch Evans per il quarto posto, e Bird dietro a Jean-Éric Vergne per la settima posizione.

Complice la clamorosa squalifica del vincitore Daniel Abt, su Audi, tutti i piloti si sono ritrovati con una posizione guadagnata in classifica (Bird quinto, Lynn nono), con l’inglese che lascia Hong Kong in testa al campionato con 35 punti, mentre il team francese è secondo a tre punti dal leader è in testa al campionato piloti, e DS Virgin Racing lascia Hong Kong al secondo posto della classifica team, a tre punti dal leader, il team Mahindra.

Sam Bird: “È stato un week end promettente per DS Virgin Racing e per me. Nelle due gare è andato tutto molto bene. Un grazie a tutti coloro che hanno lavorato duramente durante l’estate. Sono impaziente di affrontare la terza gara, e di battermi per conquistare nuovi podi.”

ePrix di Hong Kong

La terza gara della stagione 2017/2018 del Campionato di Formula E si svolgerà a Marrakech il 13 gennaio 2018.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

motorsport

Al Motor Show di Bologna in mostra il motorsport di PSA

Tempo di lettura: 2 minutiForse non tutti sanno che Groupe PSA nasconde nei propri archivi una storia vincente nel …