giovedì, 23 novembre 2017 - 4:38
Home / Notizie / Curiosità / Al Dubai Motor Show la one-off McLaren 720S MSO Bespoke
McLaren 720S

Al Dubai Motor Show la one-off McLaren 720S MSO Bespoke

Tempo di lettura: 2 minuti

In attesa di vedere in anteprima internazionale a Dubai il prossimo modello dell’Ultimate Series, data prevista il 10 dicembre, il palcoscenico del Dubai Motor Show apertosi oggi è tutto per la McLaren 720S MSO Bespoke creata appositamente per un cliente molto esigente.

MSO Bespoke è la divisione speciale di Mclaren Special Operations che si occupa di soddisfare le richieste dei clienti più esclusivi, con una gamma di possibilità quasi illimitata. Il cliente in questione deve essere un’amante dell’oro, o almeno della tonalità. Per lui è pronta infatti una McLaren 720S color nero Zenith con particolari dorati, e qui sta proprio l’esclusività.

I cerchi sono infatti color oro, mentre lo scudo termico del propulsore è in oro, quello vero, 24 carati, a cui si aggiungono altre componenti nell’abitacolo della stessa tonalità. Una one-off identificata dall’apposita targa posta all’interno dell’abitacolo e che segna l’unicità di questo modello. Davvero spettacolare l’ala posteriore, in grado di muoversi a seconda della velocità. Quest’ultima riporta una famosa citazione di colui che diede vita al Marchio McLaren, almeno nella storia delle corse, ovvero Bruce McLaren.

“La vita si misura per quello che raggiungi non solo per gli anni” è dipinta in caratteri arabi e stilizzata per omaggiare lo skyline di Dubai, piccolo particolare che non lascia dubbi sulla nazionalità del fortunato quanto originale proprietario.

Per la personalizzazione di questa vettura sono state necessarie 120 ore in più del normale processo produttivo. 30 ne sono servite solo per la lavorazione grafica dell’ala posteriore.

McLaren 720

Uno stile unico per una McLaren 720S davvero speciale

Dal punto di vista estetico, livrea a parte, sono stati aggiunti elementi in fibra di carbonio come ad esempio lo splitter e le prese d’aria anteriori, il paraurti posteriore ed i pannelli del tettuccio. Anche il diffusore posteriore è un optional in fibra di carbonio, mentre i braccetti degli specchi retrovisori esterni, il ponte aerodinamico, la plancia posteriore ed il cofano motore sono tutti componenti che provengono dalla gamma MSO Defined sempre in fibra di carbonio.

Il proprietario potrà invece accomodarsi a pochi centimetri da terra e godere della vista di una piccola opera d’arte. A contrastare l’Alcantara nell’abitacolo ci sono dettagli creati appositamente da MSO Defined come i pannelli in fibra di carbonio, le cornici delle bocchette di ventilazione ed il volante; questi dettagli esclusivi si aggiungono al pacchetto, opzionale in fibra di carbonio. Come avrete notato dalle immagini anche le palette del cambio dietro al volante sono in color oro satinato, mentre lo stesso colore capeggia sul volante in una fascia che ben si contrasta con la classica trama del carbonio.

Immutato il motore, che permetterà al proprietario di mettere in moto la vettura e di schizzare, magari in circuito, da 0 a 200 km/h in 7,8 secondi.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

Dakar

In viaggio alla Dakar con Peugeot

Tempo di lettura: 2 minutiSiamo quasi alla fine dell’anno e gli appassionati di motorsport, messi in cantiere i vari …