giovedì, 13 Agosto 2020 - 2:36
Home / Notizie / Attualità / e-Mobility by FCA e i giovani: insieme per la mobilità del futuro
fca-e-mobility

e-Mobility by FCA e i giovani: insieme per la mobilità del futuro

Tempo di lettura: 2 minuti.

Si è svolta negli scorsi giorni l’ultima parte del follow-up promosso da Fiat Chrysler Automobiles e Visionary Days per sviluppare e approfondire le idee raccolte durante l’Hack Day di novembre. I cinque team partecipanti hanno presentato i loro progetti a una giuria presieduta dal responsabile e-Mobility Region EMEA di FCA, Roberto Di Stefano, affrontando temi di grande interesse per la mobilità del futuro, come il rapporto tra community e gamification, un mobility hub end-to-end per il car-sharing e la progettazione di vetture modulari con uno chassis elettrificato comune.

Questo progetto di follow-up è stato ideato ispirandosi allo show televisivo statunitense “Shark Tank” in cui i concorrenti devono convincere i giurati della bontà delle loro idee imprenditoriali. Allo stesso modo, i ragazzi coinvolti da FCA e dal team di Visionary dovevano promuovere le loro idee sul futuro della mobilità con l’obiettivo di ottenere un finanziamento (in questo caso virtuale) come accade per le start-up durante gli eventi di Venture Capitalist Investment.

La prima parte dell’iniziativa si è svolta venerdì 15 maggio, con la presentazione ai referenti dei team in gara il cosiddetto Value Proposition Design, il metodo di lavoro con cui FCA ha chiesto di approfondire e sviluppare le idee generate lo scorso novembre.

Invece, il 29 maggio si è svolta la seconda parte del follow-up: un workshop online durante il quale i 34 ragazzi coinvolti hanno presentato il lavoro svolto nelle due settimane precedenti per avere un primo feedback dal team FCA. Nella giornata i partecipanti hanno individuato i profili cliente più interessati a scegliere una vettura elettrica, identificando i potenziali vantaggi e svantaggi della scelta e come questi vengono rafforzati o neutralizzati grazie alle idee da loro proposte.

I ragazzi hanno quindi riflettuto su quale potrà essere l’impatto dell’emergenza sanitaria sulla mobilità del futuro e su come cambieranno le abitudini e le necessità di chi guiderà un’automobile nei prossimi anni.

Il percorso si è concluso il 5 giugno, con la presentazione dei documenti finalizzati dai ragazzi al management FCA e la proclamazione del gruppo vincitore. Tutti gli step del follow-up si sono svolti online con la tecnologia fornita da Zoom, utilizzando una versione professionale criptata di Visionary che ha permesso ai team dislocati in room virtuali di lavorare in sicurezza e di coinvolgere su richiesta gli esperti di FCA.

Nonostante la complessità del momento, l’iniziativa – terminata con l’annuncio del vincitore – è stata condotta a termine con l’aiuto del team di Visionary e conferma l’attenzione che FCA rivolge ai giovani, nella consapevolezza che saranno soprattutto le nuove generazioni a immaginare, progettare e mettere in pratica soluzioni innovative per la mobilità del futuro.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

flavio manzoni ferrari roma

Intervista a Flavio Manzoni: “Vi racconto la nuova Ferrari Roma”

55 anni, una brillante carriera nel mondo dell’automotive, iniziata in Lancia e proseguita, step by …