in

Emergenza smog – Controlli sulle caldaie a Torino: il 50% è irregolare

Torino-caldaie-smog
Tempo di lettura: < 1 minuto

Scatta il primo giorno di blocco totale delle vetture Euro 5 a Torino, mentre la Regione Piemonte e la giunta comunale dimostrano di non voler colpire esclusivamente gli automobilisti, mettendo in atto quello che da tempo in molti chiedevano: i controlli sulle caldaie.

Dopo il lavaggio straordinario delle strade messo in atto negli scorsi giorni, ora è il turno dei controlli sugli impianti di riscaldamento. Infatti, la Regione ha dato mandato all’Arpa di controllare la situazione delle caldaie nelle abitazioni di tutto il Piemonte.

Il lavoro è appena iniziato (ad oggi ne sono state controllate circa 150, delle quali una cinquantina nel torinese) e il risultato è quello che molti temevano: già dai primi accertamenti, il 50% presenta numerose irregolarità, che le rendono meno efficienti e nocive per l’ambiente, a causa delle loro emissioni.

L’impatto ambientale di questa irregolarità è da affiancare quantomeno a quello delle auto più datate, per fa sì che la battaglia non sia solamente contro auto e automobilisti. Vedremo quali saranno gli sviluppi, in attesa della mai tanto desiderata pioggia.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Ford Puma 2020 ST-Line X

Ford Puma Hybrid | Prova su strada in anteprima

Cinghia di distribuzione auto

Cinghia di distribuzione: cos’è, quando cambiarla e quanto costa?