in

Eraid: una cavalcata per tutta l’Italia e bordo delle auto elettriche

eraid
Tempo di lettura: 3 minuti

Dal 10 al 14 giugno 2021 si terrà la prima edizione dell’Eraid, una cavalcata di 1.000 km attraverso l’Italia, con partenza da Monza ed arrivo in Versilia, che vedrà protagoniste una grande varietà di auto 100% elettriche.

Il programma dell’Eraid

L’avvio resta fissato per Giovedì 10 giugno a Milano, negli spazi già organizzati per la prima giornata del Milano Monza Motor Show, location ove si svolgeranno le verifiche tecniche ed il briefing degli equipaggi che parteciperanno a questo affascinante challenge riservato esclusivamente a veicoli elettrici, che stanno trainando la ripartenza del settore auto. Vetture “full green” che saranno chiamate a sfatare i luoghi comuni e ad attraversare preziosissimi momenti di storia, d’arte e di gastronomia – le blasonate “eccellenze italiane”.

Da Milano, direzione Monza: una cavalcata silenziosa di oltre 1.000 km che le vedrà giungere le auto nelle più belle piazze italiane. E nel capoluogo brianzolo sarà Piazza dell’Arengario ad accogliere l’Eraid il primo giorno – fino al “monumento’” che, più della pur ricca storia millenaria, l’ha resa famosa nel mondo: l’Autodromo: prima presa di contatto con le modalità di un evento ricco di significati, per un mondo orgoglioso di mostrare la propria vera identità.

Dal Parco al circuito: alle 14:30 di Venerdi 11 Giugno prenderà il via la prima delle affascinanti 4 tappe in programma. Un giro di pista a Monza, seguito da un passaggio sulla storica “soprelevata” per poi far rotta, con un itinerario scelto appositamente “à la carte” dagli equipaggi per far risaltare le qualità della propria vettura (salvi i necessari checkpoint), verso la “bassa” padana e fino a Varano de’ Melegari (Parma). In ogni momento, la “data room” organizzata dal partner Targa Telematics terrà sotto controllo tutte le vetture partecipanti: posizione, andatura, consumi, carica della batteria, tempi di guida, etc.

Sarà così la “Dallara Academy”, principale polo didattico della “Motor Valley” emiliana, ad accogliere il gruppo di Eraid nella mattinata successiva (sabato 12). Un emozionante viaggio per scoprire l’altra faccia dell’evoluzione dell’auto, oggi largamente dedicata all’elettrico, di cui l’ingegner Giampaolo Dallara è sofisticato interprete. Dopo essersi calati nella sua Formula E, interamente progettata e prodotta nelle officine del poliedrico ingegnere, si partirà per affrontare un’altra avvincente giornata.

Infatti, attraverso la pianura parmense e modenese, e dopo aver circumnavigato lo stabilimento Ferrari, le vetture affronteranno i passaggi più evocativi dell’appennino tosco-emiliano per raggiungere Pistoia e la sua piazza del Duomo. Sarà il momento di scoprire i tesori e gli scorci di una città tutta da apprezzare, e dove i piaceri della cucina emiliana saranno sostituiti dai piatti non meno celebrati di quella toscana.

Domenica 13 Giugno, dopo un sonno ristoratore ed una digressione nel Mugello, si punterà verso l’eremo di Camaldoli e piazza Grande di Arezzo, sede di uno dei 27 checkpoint di Eraid. Successivamente, rotta verso la dorata Valdichiana per sbucare in un’altra perla del rinascimento, Piazza Grande di Montepulciano. Un rapido inchino al busto di Tazio Nuvolari, che a San Quirico d’Orcia ricorda le gesta del Campione durante le leggendarie “Millemiglia”, farà da preludio all’ingresso silenzioso ed emozionante nel cuore di Siena: Piazza del Campo. Dove al momento ancora non entrano i cavalli vapore ed i puledri del Palio causa pandemia, entreranno i cavalli elettrici sprigionati dalle vetture di Eraid, cui saranno abbinate le grandi specialità della cucina senese. La notte nell’esclusivo relais di Borgo Scopeto “ricaricherà” ogni equipaggio, che al mattino affronterà l’ultima giornata. Affascinante come le vetture di Eraid risultino le uniche auto in grado d’accedere e sostare in autentiche perle del patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano.

Superato il castello di Monteriggioni, l’obiettivo sarà Piazza dei Miracoli a Pisa dove, ai piedi dell’iconica torre pendente, vi sarà uno degli ultimi checkpoint. Da Pisa a Lucca (che aprirà al transito la strada che sovrasta le sue intatte mura) e da lì attraverso la Garfagnana, con le cave di Marmo di Carrara a salutare il passaggio dei partecipanti, diretti a Pietrasanta e verso l’arrivo sulle spiagge della Versilia – dopo un’esperienza di mille chilometri percorsi in silenzio.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    BMW M3 M4

    BMW M3 ed M4 2021: primo contatto in pista, interni, motore e prezzi

    IWC Mercedes

    IWC Schaffhausen e Mercedes-AMG lanciano un nuovo cronografo