in

Esteban Ocon a bordo dell’Alpine A110S al Rally di Montecarlo 2021

Esteban Ocon
Tempo di lettura: 2 minuti

Con il cambio di nome che vedrà il team Alpine F1 debuttare a marzo in Bahrain per la prova inaugurale del mondiale 2021, l’avventura sportiva del Marchio di Dieppe ricomincia con la vetrina del Rally di Montecarlo 2021: sarà infatti Esteban Ocon, pilota ufficiale del team, a sedersi dietro il volante dell’Alpine A110S per una dimostrazione durante alcune Prove del rally monegasco. 

Econ, che vedrà al suo fianco il ritorno di Alonso in F1, effettuerà due Prove Speciali nella giornata di apertura dell’89° Rally di Montecarlo con l’apripista VIP, cominciando da un shakedown mattutino per cogliere tutte le sfumature dell’Alpine A110S nelle condizioni più uniche che rare di questa gara. Il pilota francese si cimenterà sull’ES1, un percorso di 20,58 km tra Saint-Disdier e Corps, e sull’ES2, che collega Saint-Maurice a Saint-Bonnet, insieme ai protagonisti del Campionato Mondiale Rally, tra cui i connazionali Sébastien Ogier, Campione del Mondo in carica, e Pierre-Louis Loubet, compagno di allenamenti durante la pausa invernale. 

Il francese avrà il numero di gara 31 apposto sull’Alpine A110S con la tradizionale ed emblematica livrea blu, come nella foto di copertina. Veri e propri partecipanti alla gara sono invece i cinque equipaggi Alpine impegnati nella categoria R-GT. 

Esteban Ocon: “È un’opportunità fantastica e non vedo l’ora di vivere la mia prima esperienza al Rally di Montecarlo. È un evento leggendario, un gioiello del calendario del motorsport e so quanto sarà speciale farne parte. Non vedo l’ora di guidare la splendida Alpine A110S. Ho scoperto l’Alpine A110 lo scorso ottobre nei tre giri fatti sulla Nordschleife. Una giornata indimenticabile, con un veicolo molto agile e confortevole, nato proprio per raccogliere queste sfide, fatte di curve strettissime e passi di montagna. Il rally è sempre stato uno dei miei sogni, per cui guidare l’Alpine A110S a Montecarlo è il modo ideale per iniziare l’anno.”

La nuova Alpine A110S combina leggerezza e un motore all’altezza, ingredienti fondamentali per una vettura sportiva. 292 CV, 40 in più rispetto all’A110, con diversa pressione della sovralimentazione del turbo e maggiori prestazioni. Irrigidito anche l’assetto, con molle elicoidali più rigide del 50% e antirollio più solide del 100%.

Superfluo ma importante ricordare la gloriosa storia di Alpine al Rally di Montecarlo; tutto iniziò tra le montagne francesi, quando Jean Rédélé partecipò alla Coppa delle Alpi vincendo subito. La marca nasce nel 1954 e i suoi esordi rallistici sono datati anni ‘60. Nel 1969, Jean Vinatier e Jean-François Jacob concludono il Rally di Montecarlo in terza posizione. Un anno dopo, Jean-Pierre Nicolas e Claude Roure ripetono l’exploit prima che Ove Andersson si aggiudichi la prima vittoria di Alpine a Montecarlo che porterà alla tripletta dell’A110 nel 1971. 

Alpine A110

Creato nel 1973, il Campionato Mondiale Rally (WRC) apre la stagione inaugurale a Gennaio con il Rally di Montecarlo. L’Alpine A110 domina la scena. Jean-Claude Andruet e Michele Petit vincono con ventisei secondi di vantaggio sui compagni di squadra Ove Andersson-Jean Todt, mentre Jean-Pierre Nicolas e Michel Vial completano un podio letteralmente monopolizzato da Alpine. Non essendoci un Campionato Piloti, Alpine vince il Titolo Costruttori a fine anno con un imponente vantaggio di ben settantaquattro punti.  

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Jeep Compass 4xe

    Jeep Compass 4xe: Prova su strada, autonomia, interni e prezzi

    Stephane Peterhansel Dakar 2021

    Sparco a fianco di Peterhansel, vincitore della Dakar 2021