in

F1, pagelle GP Qatar 2021: Alonso da 10 e una FIA da 2. Ecco i voti

GP Qatar
Tempo di lettura: 3 minuti

Giusto un paio di settimane fa chiedevamo ad Hamilton di inventarsi qualcosa per riaprire i giochi per il titolo mondiale e il pilota inglese risponde con la seconda vittoria consecutiva. Ora i punti di distacco sono solo più 8, e la sensazione è che l’inerzia del mondiale si sia girata in suo favore. Voto 9

Sorride a metà Max Verstappen che ancora una volta riesce a limitare i danni portando a casa una seconda piazza che a conti fatti era il massimo auspicabile. L’errore vero è stato in qualifica, in un campionato così tirato, non rallentare in regime di bandiere gialle è un errore che può costare carissimo, senza considerare che la giusta penalizzazione gli ha impedito di provare a mettere pressione ad Hamilton. Voto 7

Il migliore di giornata è senza ombra di dubbio Fernando Alonso che ottiene un terzo posto finale strepitoso. Gara di gestione, di grinta e di passo quella del pilota spagnolo che conferma se ancora ce ne fosse bisogno che anche a 40 anni può dare la paga a tanti. Voto 10

Quarto sul traguardo Sergio Perez che complice una strategia un po’ forzata da parte di RedBull vede sfumare il podio che era ampiamente alla sua portata, ma stavolta le colpe del pilota messicano sono meno evidenti, visto che anche in qualifica pasticciano con la sua strategia. Il contributo del pilota messicano soprattutto nelle ultime cinque gare è migliorato in maniera significativa e anche il mondiale costruttori è apertissimo. Voto 7,5

Bravissimo anche Esteban Ocon, quinto al traguardo che aiuta Alpine a dare una mazzata probabilmente decisiva ad Alpha Tauri e blindare il quinto posto in classifica costruttori che era sì l’obiettivo minimo ma che rischiava seriamente di essere messo in discussione. Ora i punti di vantaggio sono 25 e il margine appare solido con sole due gare da disputare. Voto 8,5

Super anche Lance Stroll, sesto con una Aston Martin che aveva ad inizio anno tutt’altre ambizioni. Il pilota canadese trova il suo miglior risultato stagionale frutto di una sapiente gestione di gara. Batte il compagno di squadra, cosa che ultimamente faticava a fare e tanto basta. Voto 8

Va bene tutto, però una Ferrari che non riesce ad andare oltre al settimo e ottavo posto, sopravanzata da due Alpine, una Aston Martin è un risultato ai limiti del desolante. Così come avvilenti sono le dichiarazioni di Binotto che conferma che entrambi i piloti non hanno potuto spingere durante la gara per preservare gli pneumatici e sfruttare la singola sosta ai box. A suo dire la squadra, i piloti sono di livello, manca solo una monoposto adeguata. Peccato che questo in F1 non sia un dettaglio trascurabile. Voto 3

Delusione anche per McLaren che salvo colpi di scena abbandona la lotta per il terzo posto nel mondiale costruttori, Ricciardo non va a punti perchè deve lottare tutta la gara con problemi di gestione benzina sulla sua McLaren e quindi è difficilmente giudicabile, mentre la gara di Norris è la solita montagna russa che alla fine porta solo un punto. Ora i punti di distacco da Ferrari sono 39,5. Troppi. Voto 5

Due parole su Giovinazzi (voto 5,5), che il prossimo anno non sarà più nel circus per fare posto al cinese Zhou. La realtà innegabile è che i soldi, gli sponsor e la visibilità in un mercato come quello cinese in un momento economico del genere è una occasione che Alfa non può permettersi di perdere. Così come è innegabile che Alfa non si stia privando di un fenomeno di pilota. Bisogna essere onesti, non fosse stato italiano non avremmo fatto questa lagna, i piloti paganti esistono da sempre e la verità è che Giovinazzi ha fatto il suo, ma non ha mai eccelso in nulla.

Abbiamo sulla carta uno dei mondiali più belli degli ultimi anni, con tantissime partite aperte, lato mondiale piloti, costruttori ecc. e c’è una federazione in bambola totale. Ricorsi e controricorsi, penalità comminate a poche ore dal via. Un clima di incertezza che rischia di minare un finale potenzialmente bellissimo. Ecco, regole chiare, per tutti, non si chiede altro, grazie. Voto 2 alla FIA

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Incidente america

    Camion distrugge un’auto ma, miracolosamente, la conducente è sopravvissuta

    Automobilisti indisciplinati

    In Italia una persona su tre non mette la cintura. Ecco il report