in

F1 Scommesse da vincere per il mondiale più lungo di sempre

Tempo di lettura: 3 minuti

Approvato il nuovo calendario della Formula 1: tappa anche in Arabia Saudita. Le scommesse f1 da vincere in casa Ferrari e il ritorno di Alonso.

La bozza di calendario del 2021 approvato dal Consiglio Mondiale della Fia propone delle vere scommesse sulla formula 1. Quello ratificato dalla Federazione Internazionale dell’Automobile infatti è il calendario più lungo di sempre. Un giro del mondo particolarmente ambizioso, soprattutto dopo la stagione monca imposta dalla pandemia da Coronavirus.

Nel 2020 sono state disputate solo 17 gare, mentre sono 23 i Gran Premi in programma per il prossimo anno. Naturalmente, Covid-19 permettendo. La data di partenza dovrebbe essere il 21 marzo da Melbourne in Australia, la chiusura è programmata per il 5 dicembre ad Abu Dhabi, negli Emirati Arabi Uniti. Nel mezzo interessantissime tappe con alcune novità.

Si torna in Olanda il 5 settembre, dove la F1 non passava dal 1985, e novità assoluta, si farà tappa in Arabia Saudita a Jeddah, il 28 Novembre.

I tifosi italiani dovranno attendere il 12 settembre con la data di Monza. Resta ancora una chance per Imola poiché la data del 25 aprile è ancora aperta. Il buco nel programma si è verificato a seguito della cancellazione del GP del Vietnam, una delle scommesse f1 perse.

Formula 1 scommesse in pole position

Gli appassionati dei GP si godranno il Gran Premio più lungo di sempre con sequenze calde: a fine estate ci saranno sei Gran Premi in sette domeniche. Ne beneficeranno i siti di scommesse sulla formula 1, che come si legge su sitiscommesse.com sono prodighi di promozioni dedicate agli amanti del betting.

I bookmaker di tutto il mondo puntano sempre di più sulla formula 1, scommesse classiche si affiancano a quote sempre più fantasiose. I migliori siti di scommesse formula 1 propongono infatti rimborsi in caso di ritiro del pilota, restituzione parziali delle puntate con l’opzione kasko.

Non mancano le promozioni periodiche che seguono l’andamento del campionato e che vivacizzano il betting delle scommesse formula 1. Il top in questo settore si tocca quando i campionati di calcio principali sono in stop per la pausa estiva. Ma tutto lascia presagire che le scommesse f1 nel 2021 saranno una voce tutt’altro marginale per i bookmakers.

Il futuro incerto della Ferrari

Si parlerà di scommesse F1 da vincere anche in casa Ferrari, che nel 2020 ha vissuto uno dei suoi anni peggiori. Dopo il tenero addio di Sebastian Vettel al suo team sulle note di Azzurro, con parole scritte da lui, si guarda avanti con fiducia. A Maranello serpeggia la convinzione che la coppia Leclerc/Sainz e il nuovo motore permetteranno alla rossa di tornare competitiva.

Charles Leclerc sembra fiducioso, si è dichiarato soddisfatto della propria stagione 2020 e sicuro che il team Ferrari tornerà più forte nel 2021. Meno ottimista Luca Cordero di Montezemolo, ex presidente Ferrari, per il quale il 2021 sarà ancora l’anno di RedBull e Mercedes

Per una volta sono stati gli storici avversari della McLaren a rasserenare un po’ il clima in casa Ferrari. Un video della scuderia britannica, che ha fatto breccia nel cuore dei tifosi italiani. Si tratta di un messaggio in cui la McLaren esprime tutto il suo rispetto per il team di Maranello e per la sua storia. Il video contiene un bel passaggio di consegne alla scuderia che accoglierà il pilota Carlos Sainz, che ha corso per la MacLaren per 2 anni.

F1 scommesse per il 2022?

Per molti il 2021 sarà un anno di transizione per la Ferrari e l’arrivo di Sainz confermerebbe questa ipotesi. La pensa così anche Fernando Alonso che commentando l’approdo del pilota spagnolo a Maranello, individua il desiderio di creare una line-up più giovane. L’obiettivo sarebbe quello di arrivare al 2022 con un team amalgamato e, si spera, di nuovo vincente.

Carlos Sainz, madrileno e figlio d’arte, suo padre è stato due volte vincitore del Mondiale di Rally, sarà il terzo spagnolo a guidare la Rossa. Prima di lui c’erano stati Alfonso De Portago (1956-1957) e Fernando Alonso (2010-2014). Sainz, classe 1994, ha debuttato in formula 1 nel 2015 con la Toro Rosso. A sostituirlo nella monoposto McLaren sarà l’australiano Daniel Ricciardo, classe 1989, che lascia la Renault dopo due anni.

Ma ecco un’altra delle scommesse in formula1, sarà proprio Alonso a guidare la monoposto francese, che dal prossimo anno cambierà il suo nome in “Alpine”. Per Alonso, due volte campione del mondo, si tratta del terzo ritorno alla Renault dopo le stagioni 2003-2006 e 2008-2009 e dopo l’addio ai circuiti nel 2018.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Cavo di ricarica rapida 3008 e 508

    Peugeot 3008 e 508 Hybrid: il cavo di ricarica rapida è di serie

    Audi SQ5 TDI 2021

    Nuova Audi SQ5 TDI 2021: twin dosing e mild hybrid per il SUV tedesco