sabato, 11 Luglio 2020 - 9:56
Home / Notizie / Attualità / Fase 2: cosa chiedono gli italiani al settore auto? Ecco cosa rivela l’indagine di Subito Motori
subito motori

Fase 2: cosa chiedono gli italiani al settore auto? Ecco cosa rivela l’indagine di Subito Motori

Tempo di lettura: 2 minuti.

La Fase 2 si apre con numeri raccapriccianti per il settore auto. Quali sono le prospettive? Cosa chiedono gli italiani al settore per poter concludere l’acquisto interrotto dal lockdown? 

Subito, nota piattaforma italiana per comprare e vendere autoveicoli, e non solo, ha posto queste domande agli utenti che negli ultimi tre mesi hanno effettuato ricerche all’interno della categoria “Auto” di Subito Motori. Questo è servito per analizzare l’impatto che l’emergenza Coronavirus ha avuto sulla loro propensione all’acquisto nonché sulle loro aspettative nei confronti di questo mercato.

Cosa rivela l’indagine

Dallo studio emerge che per il 59% degli intervistati l’emergenza ha avuto notevole impatto sulla propensione di acquisto, in particolar modo per le fasce maggiormente colpite (lavoratori autonomi, Millennials e giovani famiglie) e per tutti coloro che hanno avuto una drastica riduzione del loro budget. Questo li spinge a puntare sull’usato o a cambiare formula di pagamento sull’acquisto di un’auto nuova (da contanti a finanziamento). L’8% degli intervistati dichiara di aver rinunciato all’acquisto. 

Le tempistiche per l’acquisto si allungano nel 95% dei casi

La preoccupazione per la propria situazione economica e l’incertezza generale si ripercuotono sulle tempistiche di acquisto, che potrebbero ridursi con certezze derivanti dagli incentivi statali o dalla disponibilità di servizi che garantiscano maggiore sicurezza nel tempo (come rate variabili o la possibilità di sospenderle per un periodo). 

Prospettive future allarmanti

Tutti concordano sul fatto che il mercato dell’automobile subirà un calo fino alla fine dell’emergenza, come dichiara il 90% dei rispondenti all’indagine. Tuttavia si registrano grandi aspettative su case automobilistiche e concessionari per quanto riguarda offerte e promozioni più convenienti, oltre ad una rinnovata spinta verso motorizzazioni green e incentivi sull’acquisto di auto nuove o usate. 

Verso un futuro digitalizzato

Se per molte persone resta salda la necessità di vedere e toccare con mano l’auto prima di comprarla, cresce l’interesse, per molte altre, verso la possibilità di acquistare una vettura completamente online con consegna a domicilio. In questo senso gli utenti sono fiduciosi sull’introduzione di ulteriori servizi che agevolino l’incontro virtuale tra domanda e offerta.

Autore: Naomi Ventura

Potrebbe interessarti

museo lamborghini

Il Museo Lamborghini riapre: ospite la nuova Siàn Roadster

Con il lancio della nuova Sián Roadster, versione super limitata della hypercar del Toro (solo …