in

FCA, Manley: la 500 elettrica si farà a Mirafiori

Fiat 500 elettrica
Tempo di lettura: < 1 minuto

Si è tenuto oggi a Torino, nella palazzina di Mirafiori, l’incontro tra Fiat Chrysler Automobiles (FCA) e le Organizzazioni Sindacali firmatarie del contratto collettivo applicato nel Gruppo per la presentazione delle missioni produttive degli stabilimenti italiani. Seguendo il piano industriale 2018-2022 presentato a Balocco nello scorso mese di giugno in occasione del Capital Markets Day è stata confermata la 500 elettrica.

In apertura dell’incontro, l’Amministratore Delegato di FCA, Mike Manley, ha dichiarato: “Mirafiori rappresenterà la prima installazione della piattaforma full BEV che sarà applicata sulla nuova Fiat 500 (500 elettrica) e che potrà essere utilizzata per altri modelli a livello globale.

Ulteriori investimenti sui brand Jeep, Alfa Romeo e Fiat porteranno benefici derivanti dall’utilizzo della capacità produttiva esistente, dalle economie di scala e dalle efficienze sugli acquisti conseguenti all’utilizzo di un’architettura comune e dello stesso sistema Plug-in Hybrid Electric (PHEV). Il tutto preservando i tratti caratteristici dei diversi brand”.

Una conferma importante per la 500 elettrica e la novità relativa alla sua produzione che sarà nella centralissima Mirafiori, centrale torinese dell’automobile.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Citroen 2CV

Citroen 2CV era un VIP: successi e lista d’attesa

FCA Enel X

Piano FCA 2019-21: investimenti, occupazione e nuovi modelli