martedì, 23 ottobre 2018 - 15:49
Home / Notizie / Curiosità / Ferrari 430 Scuderia finisce all’asta da RM Sotheby’s
Ferrari 430 Scuderia

Ferrari 430 Scuderia finisce all’asta da RM Sotheby’s

Tempo di lettura: 2 minuti.

Ferrari 430 Scuderia, la versione più spinta della indimenticata supercar di Maranello. Uno degli esemplari prodotti finirà presto all’asta, anzi tra pochissimi giorni. L’occasione sarà l’asta monegasca del 12 maggio di RM Sotheby’s, durante la quale l’esemplare in Argento Nürburgring verrà aggiudicato al miglior offerente (ricordiamo anche la presenza della 308 GTS appartenuta a Gilles Villeneuve).

Stretta parente della 430 rispetto alla quale venne potenziata e alleggerita, la 430 Scuderia era la discendente diretta della 360 Challenge Stradale. La variante pronto pista, o almeno track day, della supercar che debuttò nel 2004, portava infatti in dote freni carbo ceramici (di serie) e una downforce migliorata.

Il suo sviluppo fu curato direttamente da Michael Schumacher, in quegli anni ancora al servizio della Ferrari dopo il ritiro dalle corse nel 2006. Un peso a secco di 1.250 kg e i 510 CV erogati a 8500 giri/m dal suo motore 8 cilindri aspirato di 4308 cm3, assicurano alla 430 Scuderia un peso potenza da record (2,45 kg/CV) con relativo scatto da 0 a 100 in meno di 3,6 secondi.

Immancabile il classico manettino che fece il suo debutto sulla 430 così come un ampio ricorso alla fibra di carbonio sparsa qua e là nell’abitacolo, palette del cambio automatico F1-Superfast2 comprese.  

L’esemplare messo all’asta da Sotheby’s presenta gli interni in Nero Alcantara mentre sul quadro, ancora interamente analogico, il contagiri presenta sullo sfondo l’iconico color giallo Modena. Colpisce poi il basso chilometraggio della vettura: solo 1.833 km.

La vettura venne consegnata nel gennaio 2009 al suo primo proprietario, un italiano, per poi passare nel 2016 a un secondo proprietario. Prima di essere messa all’asta, l’auto è stata rivista e messa a punto dall’officina Motor Service di Modena circa un anno fa.

Ferrari 430 Scuderia

Uno dei motivi per i quali la base d’asta di questa vettura, come indicato dal sito della famosa Case d’Aste, parte da 200.000 euro. Scelta dal vecchio proprietario senza radio, “optional” ritenuto inutile quando a cantare c’è il V8 da 510 CV che spinge dietro le spalle, siamo sicuri che questo non sarà uno dei dettagli che impediranno la lotta tra ricchi facoltosi pronti a mettere le mani sulla supercar di Maranello con i suoi 9 anni e mezzo sulle spalle.

Chi non vorrebbe spingere con foga su quel magico bottone rosso posto appena sotto la razza sinistra del volante, ci siamo capiti no?

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

XUV500

Mahindra XUV500: 2° raduno per appassionati del marchio indiano

Si è svolta la seconda edizione del raduno riservato ai possessori di Mahindra XUV500, modello …

something