sabato, 21 ottobre 2017 - 23:15
Home / Prove / Prove su strada / Fiat 124 Spider | Prova su strada
Fiat 124 Spider

Fiat 124 Spider | Prova su strada

Tempo di lettura: 5 minutiA poco meno di un anno dal lancio della Fiat 124 Spider, siamo tornati a bordo della due posti italiana per metterla nuovamente alla prova. Questa volta il “set” del nostro test drive sono state le campagne francesi e le coste della Normandia, luoghi ideali per iniziare a vivere l’auto en plein air. Ecco com’è e come va la Fiat 124 Spider.

Esterni: tra passato e presente

Progettata nel Centro Stile di Torino, la Fiat 124 Spider si ispira alla prima versione, risalente a 50 anni fa. Nonostante condivida la piattaforma con la Mazda MX-5, con la quale ha condiviso il progetto, a livello estetico le due vetture si differenziano molto. L’abitacolo arretrato, il cofano lungo (lunghezza totale di 4.054 mm) e i richiami al modello del 1966, partono dalla griglia superiore e dal motivo della calandra esagonale, dalle classiche “gobbe” sul cofano (presenti sulla seconda serie della storica 124) e dalle marcate luci posteriori orizzontali. La Fiat 124 Spider è disponibile in due allestimenti – 124 Spider e Lusso – ciascuno proposto in otto colori di carrozzeria: due pastello (Rosso Passione e Bianco Gelato), cinque metallizzati (Nero Vesuvio, Grigio Argento, Grigio Moda, Bronzo Magnetico, Azzurro Italia) e il tristrato Bianco Ghiaccio. I gruppi ottici confermano le radici della nuova 124 e, allo stesso tempo, contribuiscono a conferire alla vettura una maggiore personalità. Con tecnologia LED, sia davanti che dietro, proprio al posteriore formano una superficie luminosa anulare grazie agli inserti in tinta carrozzeria, come sulla nuova 500. Due dimensioni per i cerchi in lega, disponibili da 16” o da 17” pollici. Fiat 124 Spider La parte posteriore della Fiat 124 Spider è caratterizzata da due elementi: la sezione a V dei parafanghi posteriori e le sopracitate luci posteriori orizzontali. Sempre sul “lato B” troviamo, infine, altri due elementi funzionali e sportivi come lo spoiler integrato, che migliora il carico aerodinamico, e il doppio terminale di scarico, che sottolinea la sportività dell’auto.

Interni: cura e semplicità

Gli interni della 124 Spider hanno diversi punti in comune con la cugina MX-5, condividendo anche i pregi, e i difetti, che quest’ultima si porta dietro. L’abitacolo è stato allestito con particolare cura. Pelle per i sedili con poggiatesta integrato, volante e cuffia del cambio, materiali soft-touch per la parte superiore. La plancia è impreziosita da un inserto silver o nero lucido a seconda dell’allestimento, mentre il volante, dal giusto diametro, ha i comandi integrati sulle razze, ma manca la regolazione della profondità, il che rende leggermente difficoltosa la ricerca della migliore posizione di guida ad una persona più alta di 180 cm. Davanti al sedile del guidatore spicca il quadro strumenti dotato di tre indicatori, con il contagiri in posizione centrale e il computer di bordo sulla sinistra. Fiat 124 Spider interni Al centro della plancia, la Fiat 124 Spider propone il monitor da 7” con radio digitale (optional), comodo e veloce, gestibile attraverso i pulsanti del tunnel centrale. Ben fatta e facile da aprire, la capote rende giustizia ad una spider che si rispetti: il doppio strato è di qualità e il meccanismo è interamente manuale, sia per risparmio di peso, sia per far vivere l’esperienza di una vera “aperta”. Infine, si sente la mancanza di qualche vano portaoggetti in più, magari nelle portiere, contando anche il fatto che il passeggero ha meno spazio per le gambe a causa della trasmissione che crea una protuberanza sulla parte sinistra davanti al sedile. Il bagagliaio, infine, offre una capacità di carico di 140 litri ed ha una forma molto regolare, con una notevole profondità, rendendola capace di portare comodamente due trolley e uno zainetto.

Alla guida della Fiat 124 Spider 1.4 MultiAir da 140 CV

La Fiat 124 Spider è dotata del propulsore turbo a quattro cilindri da 1,4 litri con tecnologia MultiAir, che eroga 140 CV di potenza e 240 Nm di coppia a 2.250 giri/min, coordinati dal cambio manuale a 6 marce. Questa potenza le permette di arrivare alla velocità massima di 215 km/h e passare da 0 a 100 km/h in 7,5 secondi. Grazie al turbo e alla coppia abbondante, la 124 vanta una buona spinta, un discreto allungo e, soprattutto, una bella ripresa, anche nelle marce alte. Molto di questa verve è merito anche del peso contenuto (1.050 kg per un rapporto kg/CV di 7,5). Gradevole e preciso lo sterzo, dotato di servosterzo elettrico dual pinion, che diventa più appagante nel momento in cui la guida si fa sportiva. La 124 si fa trovare pronta nell’utilizzo cittadino, in quello autostradale, ma, come tutte le cabrio di questa tipologia, dà il meglio di sé nei tratti extraurbani dove, con il vento tra i capelli, ci si gode il viaggio. Sono state proprio le campagne francesi, infatti, ad averci accompagnato fino alle coste della Normandia, due location ideali per godere appieno della 124. Fiat 124 Spider Il comparto sospensioni vede uno schema a quadrilatero all’anteriore e multilink al posteriore, due soluzioni che, nel complesso, risultano un buon compromesso tra prestazioni e confort di marcia, senza dimenticare la stabilità in frenata, in ingresso e in uscita di curva. E sono state proprio le curve delle colline transalpine il banco di prova per la nuova 124 Spider: trazione posteriore, bilanciamento dei pesi ben studiato e baricentro basso, sono gli elementi chiave del piacere di guida. Possiamo tranquillamente affermare che, quindi, l’ottima base di partenza condivisa con Mazda è stata sfruttata molto bene e, a livello di dinamica, la Fiat 124 Spider si posiziona ai vertici della sua categoria, soprattutto per le doti di handling. Se si punta ad una maggiore sportività, si deve optare per la 124 concepita da Abarth, ma per un ottimo mix tra sportività ed eleganza la 124 Spider di Fiat non ha concorrenti. Il cambio a sei marce, inoltre, è uno dei punti di forza di questa 124. La leva corta e precisa negli innesti rappresenta un esempio di come dovrebbero essere concepiti i cambi. Fondamentale il capitolo sicurezza in un’auto a trazione posteriore che si propone come vettura pensata per un utilizzo in ogni situazione e condizione. Ricca la dotazione di dispositivi, standard e opzionali, per la sicurezza attiva e passiva. Sempre di serie fanaleria posteriore a led, quattro airbag e ABS oltre a diversi sistemi di controllo della stabilità. Il consumo omologato nel ciclo misto è di 6,4 litri/100 km, non distante da quello registrato da noi, pari a circa 7,5 l/100 km. Fiat 124 Spider

Prezzo e allestimenti

La Fiat 124 Spider parte dal prezzo di listino di 28.000 euro per il primo livello di equipaggiamento, mentre per l’allestimento Lusso il prezzo sale a 30.300 euro. Inoltre, è stata lanciata di recente la versione America, al prezzo di 34.900 euro. L’allestimento 124 Spider comprende di serie doppio terminale di scarico, roll-bar con finiture nere, oltre a montante e maniglie delle porte in tinta carrozzeria. I cerchi in lega da 16” sono di serie, come pure i sedili in tessuto nero, i proiettori alogeni, i fanali a led, il cruise control e la radio con schermo da 3” dotata di Bluetooth. Mopar, inoltre, ha realizzato una linea dedicata di accessori che richiama lo stile italiano dell’iconica vettura che venne lanciata quasi 50 anni fa. Da evidenziare il portapacchi posteriore, gli specchietti, entrambi in bright silver e, soprattutto, gli inediti cerchi dal design Historical. L’offerta di personalizzazione si completa con una linea in nero lucido che sottolinea l’anima lussuosa della vettura. Per sottolineare l’animo sportivo, invece, sono disponibili anche il kit pedali in alluminio, i tappi copri valvola impreziositi dal brand Fiat nei colori nero e silver, i paraspruzzi frontali e posteriori e la barra duomi, che contribuisce a migliorare la tenuta di strada della nuova Fiat 124 Spider.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Abarth 595 Competizione

Abarth 595 Competizione | Prova su strada

Tempo di lettura: 5 minutiLa Abarth 595 Competizione ricalca le novità apportate al restyling dell’icona 500 in salsa pepata, …