venerdì, 7 Agosto 2020 - 6:33
Home / Notizie / Anteprime / Fiat 500 elettrica: i test su strada proseguono in nord Europa
500 elettrica
Foto di Carscoops.com

Fiat 500 elettrica: i test su strada proseguono in nord Europa

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dopo la presentazione ufficiale svoltasi a Milano (qui tutte le caratteristiche), la curiosità attorno alla nuova 500 elettrica è cresciuta esponenzialmente. Se Fiat ha voluto svelare pubblicamente, e lo avrebbe fatto in pompa magna a Ginevra se il Salone dell’Auto si fosse svolto, su strada, i test della 500 elettrica ben camuffata continuano.

Questa volta è stata Carscoops.com a riprendere un esemplare a tetto rigido (hard top), visto che il pubblico ha potuto conoscere la nuova arrivata in versione convertibile, così come hanno seguito la stessa impostazione le tre serie speciali, meglio chiamarle one-off, che Fiat ha già realizzato rispettivamente con Bulgari, Armani e Kartell e il cui ricavato verrà devoluto in beneficenza per una buona causa. 

Se a inizio febbraio la piccola full electric di Fiat venne avvistata nei dintorni di Mirafiori, lo storico stabilimento torinese che si occuperà della sua produzione, questa volta il magazine inglese specializzato nel rintracciare prototipi di vario tipo impegnati a condurre i test ha sorpreso la variante a tetto rigido in Norvegia.

Nella Lapponia svedese, distante circa 300 km dal punto presunto dove sono state scattate le foto, è presente il proving ground di Arjeplog, meta del viaggio delle Jeep 4xe del quale vi abbiamo parlato in questo articolo. 

500 elettrica
Foto di Carscoops.com

Probabile, quindi, che vedremo la 500 elettrica a tetto rigido il 4 luglio, se la pandemia sarà terminata e verrà consentita, almeno in Italia, la ripresa graduale delle normali attività, come emerso anche dall’ultimo discorso, questa mattina in Senato, del Ministro della Sanità, Roberto Speranza. 

Se per la 500 elettrica “La Prima” gli ordini sono già aperti, con prezzi a partire da 37.900 euro, per la versione a tetto rigido potremmo aspettarci un prezzo inferiore così come è certo che Fiat sta studiando, in questo periodo di chiusura forzata, nuove formule di leasing/finanziamento/noleggio per ampliare il range di possibili clienti, sempre più interessati alla mobilità elettrica nel dopo-virus.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

eVMP

Groupe PSA e la nuova piattaforma eVMP, al centro del progetto Stellantis

Si chiama eVMP (Electric Vehicle Modular Platform) e rappresenta il cardine attraverso il quale nasceranno …