in

La 500 elettrica è già la regina delle auto BEV in Italia: ecco i numeri

nuova 500 elettrica RED
Tempo di lettura: 2 minuti

Spopola la citycar torinese, dal 2020 venduta in Italia e in altri paesi nella nuova versione completamente elettrica. Il mercato delle auto a batterie, complici gli incentivi rinnovati fino alla fine del 2021, è in costante crescita; lo certificano i dati che parlano addirittura di un raddoppio dei volumi rispetto all’anno precedente grazie alla vendita di oltre 67.000 unità.

Il mercato elettrico delle vetture BEV, in Italia, fortunatamente parla la lingua indigena: l’italiano. L’automobile elettrica più venduta nel Belpaese è la nuova 500, a conferma dei dati delle immatricolazioni relative al 2021 in Italia.

Sono ben 10.753 le Fiat 500 elettriche vendute, vale a dire il 16% del mercato delle “full electric”. Il veicolo progettato e costruito interamente a Torino risulta quindi apprezzato dagli automobilisti, sia per stile che per le valenze della propulsione 100% elettrica. Dopo le presenze sui mercati europei, israeliani e brasiliani, è atteso il debutto della 500 elettrica in Giappone alla ricerca di una nuova clientela.

Le caratteristiche tecniche del gioiellino torinese parlano di un’autonomia di 320 km che consente di oltrepassare i confini cittadini con estrema facilità e spensieratezza, il tutto certificato dal rigoroso ciclo di omologazione WLTP. L’autonomia sale a quota 460 km nel caso in cui venga utilizzato frequentemente lo “stop and go” nel traffico cittadino. È estremamente veloce la ricarica della batteria agli ioni di litio da 42 kWh grazie al caricatore rapido da 85 kW, bastano infatti 5 minuti di ricarica in corrente continua da 100 kW, per ottenere 50 chilometri di autonomia, di conseguenza in 35 minuti viene ricaricato l’80% della batteria di trazione

Nuova 500 elettrica: i segreti del suo successo

A disposizione degli automobilisti, nuova 500 mette tre modalità di guida differenti:

  • Normal, che è sommariamente simile a quella di un motore a combustione;
  • Range, che consente di guidare la vettura utilizzando un solo pedale;
  • Sherpa, che minimizza quanto più possibile i consumi.

La Fiat 500 è anche la prima citycar a portare su strada la guida autonoma di livello 2, un grande aiuto in città dove, oltretutto, la frenata di emergenza anticollisione s’innesca autonomamente. Evoluzione tangibile anche per quel che concerne l’infotainment “Uconnect” di quinta generazione con annesso il sistema di riconoscimento vocale “Hey Fiat”.

Come per tutte le automobili, vi è la possibilità di scegliere la 500 tra differenti carrozzerie: berlina, cabrio, oppure 3+1 con la piccola portiera, lato passeggero, che si apre controvento per agevolare l’accessibilità posteriore.   

Per incentivare il passaggio all’elettrico, Fiat ha messo a disposizione una formula di finanziamento che porta la rata mensile per l’acquisto a soli 189 euro, comprendendo anche la colonnina domestica Easy Wallbox. Dopo 12/24 mesi, si può decidere se l’elettrico è adatto alle proprie esigenze con la possibilità di uscita dal finanziamento senza alcuna penale.

Stando a quanto appreso, quindi, il presente del mercato italiano dell’elettrico è Made in Italy, si spera che lo sia anche in futuro.

Autore: Angelo Petrucci

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    marco pigozzi jeep

    Intervista a Marco Pigozzi: il presente e il futuro di Jeep, i risultati in Italia

    Lancia Ypsilon ancora regina del segmento B: i numeri in Italia