in

Fiat Progetto 367 potrebbe arrivare in Italia con la nuova piattaforma MLA

Nuovo SUV Fiat
Tempo di lettura: 2 minuti

Stellantis presenta la nuova piattaforma MLA, debutterà su un SUV destinato al mercato brasiliano, ma potrebbe arrivare anche un SUV coupé per l’Europa. Il futuro delle piattaforme Stellantis si baserà sulle nuovissime STLA elettriche declinate e versioni Small, Medium, Large e Frame. Tuttavia per vedere la prima vettura basata sulla STLA Small sarà necessario attendere il 2026, nel frattempo il mondo dell’auto sarà ancora saldamente basato sui veicoli a combustione interna associati a moduli ibridi. Per tale ragione Stellantis ha sviluppato la piattaforma MLA evoluzione della ML1, schema tecnico su cui oggi si basa la Fiat Argo. 

Marcio Tonani, responsabile dello sviluppo prodotto per il Sud America ha dichiarato: “Si tratta della miglior risposta del Gruppo Stellantis a tutte le richieste in termini di performance, comfort e sicurezza per i veicoli che verranno. Non vediamo l’ora che arrivino in catena di produzione”. 

Non dobbiamo aspettarci una piattaforma dedicata esclusivamente ai mercati emergenti, nonostante sia stata interamente sviluppata dal dipartimento di ricerca e sviluppo del Sud America. La MLA è una piattaforma capace di ospitare tutti i sistemi di ultima generazione sia a livello elettronico come gli ADAS sia a livello tecnico. Potrà, infatti, essere equipaggiata con raffinate sospensioni multilink e servoassistenza idraulica. 

La destinazione della MLA è quella dei veicoli compatti in particolare SUV di segmento B ma potrà essere impiegata anche su vetture più grandi. Si vocifera che il nuovo SUV Fiat sarà lungo circa 4.35 metri a metà tra un segmento B e un segmento C.

Per sviluppare questo corposo aggiornamento sono stati necessari più di 200 ingegneri per 5000 ore di lavoro complessive. I test hanno previsto l’impiego della piattaforma per 2 milioni di km in tutte le condizioni d’impiego possibili.

Come accennato la prima vettura che dovrebbe ospitare la MLA sarà il SUV brasiliano conosciuto col nome interno di Progetto 363, il nome definitivo potrebbe essere Pulse. In un secondo momento potrebbe arrivare una nuova vettura il cui nome in codice è Progetto 376, quest’ultima sarebbe destinata anche in Europa, ovviamente opportunamente modificata per il nostro mercato. La Progetto 367 sembrerebbe essere un SUV coupé, segmento di auto ancora poco diffuso nelle proposte dei marchi generalisti.

Una storia simile a quella del SUV coupé Renault: la Arkana. La vettura della Losanga era stata pensata per il mercato russo, tuttavia, in un secondo momento grazie al successo e all‘interesse verso l vettura si è deciso di importarlo anche in Europa. La Arkana con i suoi 4.56 metri dovrebbe essere più lunga de SUV Fiat e quindi non essere una diretta concorrente. Anche un’altro SUV coupé che ha oltrepassato l’oceano come la Volkswagen Nivus (in Europa Taigo), lunga solo 4.26 metri, apparentemente non dovrebbe scontrarsi in modo diretto con la nuova Fiat.

Per ulteriori informazioni sarà necessario attendere il 2022, anno in cui sarà presentato ufficialmente il modello.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    Opel Calibra campionato turismo

    25 anni fa la Opel Calibra vinceva il Campionato Turismo

    Kia rilascia i primi teaser della nuova generazione del SUV Sportage