in

Fiat Pulse in Europa? I piani sono altri, e potrebbero riservare sorprese

fiat pulse rear
Tempo di lettura: 2 minuti

Fiat sta pensando ad un nuovo SUV compatto per l’Europa. Il modello sarà prodotto a partire dal 2023 nello stabilimento Stellantis di Tychy insieme agli altri due SUV di Jeep e di Alfa Romeo. Negli ultimi tempi si vocifera molto di Fiat Pulse, il SUV che è stato lanciato quest’autunno in Brasile dalla maggior casa automobilistica italiana che ha impianti di produzione a Betim e Goiana. 

I successi della Fiat Pulse in Brasile

Il modello sta ottenendo un grande successo, dimostrato anche dalle vendite fin qui ottenute, ma come dimostra anche l’interesse suscitato fino ad ora da questo veicolo. Anche in Europa i clienti di Fiat hanno adocchiato questo modello e molti stanno già chiedendo la sua commercializzazione anche alle nostre latitudini, sulla falsariga di quanto fatto da Volkswagen con la sua Taigo (ex Nivus). Piace il design, tanto quanto gli interni e sono già diverse le recensioni positive che arrivano dal Brasile, tutte caratteristiche che sembrano possa conquistare tanti. 

Possibile una Fiat Pulse in Europa? Forse sarà anche meglio

In realtà, però, Fiat per ora ha altri piani per il Vecchio Continente. Sarà infatti un altro il SUV che la casa italiana vuole portare sul mercato già a partire dal 2023. Secondo fonti molto vicine alla casa italiana, si dice che questa nuova vettura che nascerà su piattaforma STLA Small e che avrà una lunghezza intono ai 4 metri sarà perfino meglio della Fiat Pulse.

La piattaforma che verrà utilizzata per la creazione del nuovo SUV sarà in comune con Lancia ed Alfa Romeo, voci di corridoio ventilano che anche una Jeep potrebbe utilizzare la stessa base. Mancherebbe solo la conferma circa una versione elettrica da affiancare a una endotermica, cosa che in questo momento non sarebbe possibile fare con la piattaforma di Pulse.

I ben informati rassicurano sul fatto che il design del futuro B-SUV verrà indubbiamente apprezzato dai clienti europei del marchio e, a quanto pare, non solo da loro. Con questo modello l’obiettivo principale sarò quello di attirare nuovi clienti che fino ad ora sono sempre stati lontani dal marchio torinese. Tirando le somme sembrerebbe la stessa strategia che la casa italiana sta adottando in America Latina con Fiat Pulse. 

Sul nuovo SUV sarà possibile avere una serie di novità: la tecnologia a bordo, la qualità dei materiali e la sicurezza saranno i veri punti di forza in grado di differenziarsi dall’attuale gamma. Durante il 2022, lungo tutto l’anno, verranno svelati nuovi dettagli a proposito del futuro Fiat B-SUV che però da Torino fanno subito sapere che non avrà nulla da invidiare alla sua controparte latinoamericana ma anzi potrà offrire un appeal decisamente più accattivante.

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Qualcuno ha detto fibra di carbonio? La Koenigsegg Regera vista a Londra è uno spettacolo [VIDEO]

    ferrari logo 75 anniversario

    Ferrari e il nuovo logo per i 75 anni: il messaggio di Elkann e Vigna ai dipendenti