venerdì, 19 ottobre 2018 - 6:20
Home / Notizie / Novità / Ford GT: presentata al salone di Detroit 2015

Ford GT: presentata al salone di Detroit 2015

Tempo di lettura: 3 minuti.

La Ford GT, la nuova ‘supercar’ dell’Ovale Blu, sarà una ‘2-posti secchi’ con motore centrale e trazione posteriore in cui ogni elemento, dall’aerodinamica ai materiali, è stato sviluppato per trasformare ogni istante passato a bordo in un’esperienza ad alte prestazioni indimenticabile e avvolgente.

“La nuova Ford GT rappresenta la massima espressione del concetto di supercar”, ha dichiarato Raj Nair, Vice Presidente Sviluppo Prodotti Globali, di Ford. “Le innovazioni di cui è ricca potranno in futuro trovare posto anche sul resto della nostra gamma di vetture, dimostrando come Ford sia in grado di elevare gli standard del mondo delle supercar sviluppando contemporaneamente anche innovazioni adatte anche a tutti i propri veicoli e di cui potranno avvantaggiarsi tutti i nostri clienti”.

Accelerazione, stabilità, maneggevolezza, sicurezza ed efficienza sono elementi che a bordo della GT stabiliscono nuovi punti di riferimento tra le auto sportive, grazie alla riduzione del peso che Ford ha ottenuto avvalendosi di materiali leggeri e ad alta resistenza. La cella dell’abitacolo è interamente realizzata in fibra carbonio, mentre i ‘subframe’ anteriori e posteriori sono realizzati in alluminio e incapsulati all’interno di pannelli strutturali in fibra di carbonio. L’utilizzo di materiali avanzati consentirà alla Ford GT di avere un rapporto tra peso e potenza che le consentirà di rivaleggiare anche con le ‘hypercar’ più estreme.

La propulsione sarà affidata a un motore EcoBoost, il più potente EcoBoost di sempre. L’unità sarà un 3.5 V6 di nuova generazione che erogherà più di 600 cavalli grazie al doppio turbo. L’architettura è stata messa a punto da Ford nel mondo delle corse IMSA e nel motorsport in categoria prototipi. Lo stesso propulsore ha ottenuto 3 vittorie, una delle quali conseguita nella prestigiosa 12 ore di Sebring, nonché 7 ulteriori piazzamenti sul podio, nel Campionato IMSA TUDOR United SportsCar 2014. In gara, questo motore ha già percorso circa 35.000 chilometri, durante i quali Ford ha potuto verificare l’incremento di prestazioni garantito da innovazioni come il doppio turbo e la speciale meccanica a basso attrito per il controllo delle valvole. L’EcoBoost V6 3.5 della nuova Ford GT sarà accoppiato a una a trasmissione automatica a doppia frizione e 7 marce, ad azionamento semi-istantaneo.

Ford GT 005

L’aerodinamica è stata messa a punto per trasportare nella contemporaneità lo stile e il DNA della tradizione GT, incrementando allo stesso tempo efficienza, maneggevolezza e la stabilità. La sagoma a goccia, ispirata alle fusoliere degli aerei, è progettata per incrementare la spinta dell’aria dall’alto verso il basso e massimizzare l’aderenza all’asfalto. Lo spoiler posteriore è attivo, adattando sia l’altezza che l’inclinazione in base alle condizioni di guida, alla velocità e agli input del guidatore. La speciale curvatura del parabrezza permette di ottenere una visibilità superiore anche con l’esecuzione aerodinamica estrema. La stabilità è garantita da una barra di torsione derivata dal mondo delle corse e dalle sospensioni ‘push-rod’ ad altezza regolabile. I cerchi da 20” ospitano freni carboceramici e gomme Michelin Pilot Super Sport Cup 2, con mescola e struttura sviluppati appositamente per la Ford GT.

Ford GT Detroit 2015

All’interno, la Ford GT incarna lo spirito racing delle supercar di razza coniugando bellezza ed essenzialità, comunicando modernità e funzionalità senza rinunciare ad appagare lo sguardo di chi la ammira. L’accesso all’abitacolo è agevolato dalle porte ad apertura verticale, per ospitare guidatori di ogni altezza. Poiché i sedili sono parte integrante della cella in fibra di carbonio, la posizione di guida può essere configurata attraverso la regolazione della posizione dei pedali e del volante. Quest’ultimo, ispirato a quelli della Formula, è privo di leve, per un controllo più diretto e un cambio più agevole grazie ai ‘paddle’, e incorpora tutti i comandi per la configurazione dei sistemi di bordo. Il display è interamente digitale e completamente personalizzabile.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

SUV Hyundai

SUV Hyundai: l’offerta della gamma Coreana

Anno dopo anno, il mercato dei SUV sta diventando sempre più predominante e, per questo …

something