in

[VIDEO] Il nuovo presidente della FIA è un collezionista di supercar, i pezzi da 90 del suo garage

mohamed bin sulayem cars
Tempo di lettura: 2 minuti

Sono quasi 12 anni che Jean Todt è a capo della FIA, ma pochi giorni fa ha lasciato la presidenza della FIA non potendo essere nuovamente eletto, passando le redini della Federazione Internazionale dell’Automobile a Mohammed Ben Sulayem, sessantenne sceicco degli Emirati Arabi Uniti e, come più che giusto in questi casi, è un grande appassionato di auto.

Una passione che Ben Sulayem ha alimentato e alimenta costantemente parcheggiando nel proprio garage auto da sogno, con alcuni pezzi da collezione, veramente unici, da mille e una notte, tra supercar a tiratura limitatissima, quasi tutti bolidi nati nella Motor Valley, auto da corsa e così via. Un insieme di bolidi da far girar la testa, spesso i bolidi sono comparsi durante video interviste rilasciate dallo sceicco e pubblicate anche su Youtube. Per avere un’idea di cosa abiti nel garage del nuovo capo della FIA vi basta guardare il video qui sotto.

Il pezzi da 90 del nuovo presidente dalla FIA

I numeri ufficiali delle auto possedute da Mohammed Ben Sulayem non ce ne sono, ma si vocifera che siano più di 250. Roba davvero unica, con nomi entrati nella leggenda del mondo dell’auto. Qualche esempio: Bugatti Veyron e Chiron, giusto per farsi cullare dal rombo del W16, una Koenigsegg Agera RS, Ferrari F40, F50 ed Enzo e una batteria di Porsche da far svenire ogni appassionato: 959, Carrera GT, 918 e la 911 GT1.

Non basta? Sempre restando nel mondo delle corse c’è anche una Mercedes CLK GTR, assieme alla SLR, oppure una McLaren P1, una Pagani Zonda e una Jaguar XJ220. Ci sono anche alcuni gioielli d’epoca, come una Shelby Cobra 427, Mercedes 300SL, quella mitica ad “ali di gabbiano”, e altri modelli ancora più datati. Un garage da perderci la testa nel quale ogni appassionato vorrebbe passare ore o giorni a guardare e provare i bolidi. Stime molto sommarie dicono che il garage avrebbe un valore complessivo superiore ai 150 milioni di euro.

Il nuovo presidente FIA punta al Motorsport…per tutti

Chissà se e quando lo sceicco Mohammed Ben Sulayem potrà trovare il tempo per godersi il proprio parco auto, di certo con l’elezione a capo della FIA non gli rimarrà molto tempo per farlo, con numerose sfide davanti e l’obiettivo di allargare ancora di più la platea di appassionati, non solo da mettere davanti alla televisione ma anche da portare a gareggiare.
Prendendo ad esempio 2 tra i più grandi Paesi del Mondo come India e Cina: ci sono solo 8.000 licenze FIA su una platea di 2,8 miliardi di abitanti. Ci sono poi nazioni come la Finlandia con 5,5 milioni di abitanti e 11.000 licenze.

Anche Jeremy Clarkson fece visita, qualche anno fa, al nuovo presidente della FIA e alla sua incredibile collezione di supercar

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    land rover defender INGV

    Land Rover Defender sul campo, con l’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia

    Alfa Romeo Tonale teaser video ufficialeAlfa Romeo Tonale teaser video ufficiale

    Alfa Romeo Tonale si mostra in anteprima sui social? Ecco la verità