lunedì, 6 Luglio 2020 - 13:59
Home / Notizie / Pneumatici / Gomme termiche, perché montarle e quali scegliere per la propria auto nel periodo invernale

Gomme termiche, perché montarle e quali scegliere per la propria auto nel periodo invernale

Tempo di lettura: 2 minuti.

Temperature in abbassamento, fondi stradali scivolosi e, di conseguenza pericolosi. L’inverno è in arrivo e con esso anche la normativa che regola l’obbligo di montare gomme termiche e catene da neve allo scopo di garantire maggior sicurezza su strada.

Dal 15 novembre al 15 aprile, infatti, come previsto dal Codice della Strada tramite l’articolo n° 6 introdotto dalla legge n.120 del 29 Luglio 2010 raccomanda gli automobilisti di sostituire gli pneumatici estivi con quelli invernali. Una normativa soggetta però a valutazioni straordinarie in determinate zone geografiche dove precipitazioni e condizioni climatiche avverse possono verificarsi prima del previsto e avere anche una data di scadenza differente. Conosciamo però meglio nel dettaglio questo tipo di copertura adatto alle basse temperature.

Pneumatici invernali, l’identikit

Le gomme invernali, riconosciute anche come “termiche” o da “neve” (indicano lo stesso prodotto), sono appunto delle coperture adatte alle temperature rigide dei fondi stradali durante il periodo invernale. Si tratta di un tipo di pneumatico che offre prestazioni migliori in queste condizioni, specie sotto l’aspetto dell’aderenza, rispetto agli pneumatici estivi, grazie ad una particolare struttura del battistrada, contraddistinto da lamelle che hanno il compito di far drenare l’acqua accumulata verso l’esterno e di garantire maggior grip con l’asfalto. A beneficiarne sono soprattutto tenuta di strada e stabilità della vettura. Ridotti anche gli spazi di frenata, con temperatura della superficie inferiore ai 7 gradi, e minimizzati, dunque, i rischi di incorrere in slittamenti e, ovviamente, fenomeni di aquaplaning. Altri vantaggi riguardo gli pneumatici invernali, sono relativi al fattore economico. L’alternanza infatti tra coperture invernali e coperture estive, garantisce una minor usura del battistrada di entrambe, allungando dunque il chilometraggio generale dei due treni di gomme da utilizzare in base alle diverse temperature percepite durante l’anno. 

Pneumatici invernali, come riconoscerli e come scegliere quelli adatti alla propria auto

Riconoscere gli pneumatici invernali, “a vista”, è molto semplice. Assicuratevi innanzitutto di scegliere un prodotto contraddistinto dalla marcatura “M+S“, ovvero “Mud+Snow” (fango e neve), una sigla che identifica proprio la gomma invernale. Ancor meglio se poi, superficie esterna della gomma, trovate la sigla “3PMSF” (Three Peaks Mountain Snow Flake) simboleggiato da una montagna a tre cime con un fiocco di neve al suo interno. Si tratta, in questo caso, di un tipo di pneumatico invernale di ultima generazione, in grado di offrire anche il 20-30% di performances migliorate rispetto ad un pneumatico invernale “standard”. 

Riguardo la scelta da effettuare, invece, deve essere ben ponderata, tenendo innanzitutto in considerazione le misure delle ruote adatte alla propria auto. Qualsiasi produttore di pneumatici, infatti, produce più tipologie di gomme in tante diverse misure. Non basta però conoscere solo la misura per le dimensioni, ma è di fondamentale importanza controllare anche il codice di velocità indicato all’interno del libretto di circolazione della propria vettura. 

Dunlop Winter Sport 5, uno pneumatico invernale ad alte prestazioni

Per garantire un ottimo livello di efficienza per i consumatori, gli pneumatici invernali svolgono diversi test durante l’anno. Il Touring Club Svizzero (TCS), da anni ormai sottopone alle gomme termiche dei vari produttori una serie di prove per testarne l’effettiva qualità. In seguito all’ultimo test effettuato sulle misure 185/65 R15 88T e 225/45 R17 91H (ovvero le più convenzionali), il Dunlop Winter Sport 5 ha vinto la prova per la prima categoria, classificandosi al primo posto con un rating di “molto consigliato” (unico prodotto ad aver ottenuto tale giudizio tra quelli in lizza). Tra i punti di forza dello pneumatico britannico le ottime prestazioni ottenute in termini di resa su asciutto, bagnato, neve e ghiaccio. Notevole anche il livello di usura e l’incidenza sul consumo di carburante. Una gomma, insomma, promossa a pieni voti e sicuramente consigliata. Per risparmiare sull’acquisto di gomme Dunlop, potete rivolgervi al sito EuroimportPneumatici.com, che effettua vendita online anche di  altre coperture dei maggiori produttori a prezzi vantaggiosi.

Autore: Redazione Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Bridgestone

Bridgestone e Microsoft insieme per la realizzazione di pneumatici sempre più sicuri

Bridgestone e Microsoft hanno collaborato per la creazione di un sistema di monitoraggio intelligente dei …