mercoledì, 5 Agosto 2020 - 3:47
Home / Notizie / Pneumatici / Goodyear EfficientGrip Performance | Prova su strada

Goodyear EfficientGrip Performance | Prova su strada

Tempo di lettura: 2 minuti.

Dopo aver testato con ottimi risultati il Goodyear Vector 4seasons, adatto quindi a qualsiasi periodo dell’anno, compresa la stagione invernale, ci proponiamo di collaudare su una citycar i più specialistici EfficientGrip Performance, una copertura estiva che fa delle prestazione e dell’efficienza il suo cavallo di battaglia.

Premiato 11 volte

Il pneumatico Goodyear EfficientGrip Performance ha conquistato 11 podi e in cinque casi si è posizionato al 1° posto, nei test comparativi sui pneumatici estivi effettuati dalle principali riviste europee. I test, tutti pubblicati nel 2015 su una vasta gamma di pneumatici, hanno riconosciuto le caratteristiche del pneumatico sia su strade asciutte che bagnateAl pneumatico è stato assegnato, inoltre, il 2° e il 3° posto in altri 6 test, realizzati da Auto Motor und Sport, Auto Straßenverkehr, ADAC, TCS e in due test di Que Choisir .

goddyear int1

“Siamo molto orgogliosi di questi risultati. Le recensioni delle prestigiose riviste che conducono i test contribuiscono a certificare le caratteristiche di EfficientGrip Perfomance, tra cui il ridotto spazio di frenata su strade asciutte e bagnate e i bassi consumi di carburante, garantiti lungo tutta la vita del pneumatico grazie alla WearControl Technology,” dichiara Matteo Castelli, Direttore Marketing Consumer di Goodyear Italia.

“I test hanno confermato ancora una volta le prestazioni delle misure della gamma EfficientGrip Performance con classificazione BA, a cui a partire dal 2015 Goodyear ha affiancato 8 misure con classificazione AA, quindi con il massimo punteggio dell’etichetta europea anche per il consumo di carburante”.

Sul bagnato non è secondo a nessuno

L’EfficientGrip si è distinto in particolar modo per l’aderenza sul bagnato, qui ha conquistato la famigerata classe A: la massima classificazione concessa in base alle normative UE.
Grazie alla tecnologia ActiveBraking, la gomma aumenta il contatto tra lo pneumatico e la superficie stradale per ridurre gli spazi di frenata di fino a due metri (8%) su strade bagnate e del 3% su strade asciutte: quindi spazi di frenata più brevi per la massima sicurezza di guida.

goddyear int4

La tecnologia WearControl assicura un bilanciamento ottimale tra aderenza sul bagnato e bassa resistenza al rotolamento per l’intera durata dello pneumatico, ciò permette un consumo di carburante ridotto, in parte dovuto al FuelSaving: una nuova mescola che riduce la dissipazione di energia dello pneumatico. La resistenza al rotolamento è quindi ridotta del 18% con conseguente maggiore efficienza nel consumo di carburante e minori costi di guida.

Il nostro test di durata

Noi di Autoappassionati.it abbiamo iniziato il test del nuovo pneumatico, montato su un modello di auto molto comune in Italia. Le prime impressioni dopo un centinaio di chilometri rivelano un miglioramento sensibile dei consumi, da verificare con i nostri strumenti, ed un migliore controllo del veicolo soprattutto in condizioni di emergenza come lo scarto improvviso di un ostacolo o la frenata di emergenza.

goddyear int3

Per ora non abbiamo ancora avuto modo di saggiare le performance sul bagnato, ma siamo fiduciosi di ottenere grandi risultati con la tecnologia ActiveBraking. La rumorosità del veicolo a medie velocità ci sembra inferiore al valore precedente, quindi anche il confort di bordo ne risente positivamente.

Nel corso del nostro test di 5.000km vi aggiorneremo su come si comporta questa nuova copertura, su come variano i consumi e se si modificano le sensazioni alla guida, sempre verificando l’usura della copertura in tutte le condizioni di guida.

Disponibile nelle misure da 14 a 18 pollici, viene proposto in 68 combinazioni di larghezza-diametro.

Goodyear EfficientGrip Performance

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

michelin track connect

Michelin Track Connect: l’app per i track day si evolve

Sono serviti  2 anni di test per approvare l’ultima evoluzione di Michelin Track Connect, ora …