sabato, 8 Agosto 2020 - 16:39
Home / Notizie / Motorsport / GP Austria 2020, Ferrari: “Non ci aspettavamo di finire secondi”
gp austria 2020
GP AUSTRIA F1/2020 - DOMENICA 05/07/2020 credit: @Scuderia Ferrari Press Office

GP Austria 2020, Ferrari: “Non ci aspettavamo di finire secondi”

Tempo di lettura: 3 minuti.

Una Ferrari realista, sì, ma anche consapevole che occasioni come questa, allo stato attuale, tarderanno a ripetersi. Esce con un bottino quanto meno insperato la Scuderia dal primo Gran Premio della stagione, il GP Austria 2020, corso al Red Bull Ring.

Proprio una Red Bull, quella di Max Verstappen, bloccato da problemi tecnici, regala un podio sul quale nessuno avrebbe messo la firma fino a pochi istanti prima del via. Mettici anche il contatto Hamilton-Albon, con relativa penalità, e Leclerc non può che tornare temporaneamente a casa, domenica si corre di nuovo, sorridente.

Per un Leclerc che fa sognare la Ferrari e i suoi tifosi, ancora una volta consapevoli di avere in casa un talento naturale pronto ad avventarsi sulla preda quando possibile (il sorpasso su Perez è stato da applausi) c’è un Vettel che, non ci stanchiamo a ripeterlo, corre da separato in casa…e si vede.

Ancora una volta, in un tentativo di sorpasso su Sainz, il tedesco si è girato in curva 2 mandando all’aria un possibile arrivo a ridosso del podio, nonostante l’11° posizione iniziale non fosse certo la migliore. Vettel dice che non sentiva la macchina, che è stato fortunato a girarsi solo una volta, mentre la Ferrari, per voce di Binotto, vuole accelerare sullo sviluppo e tornare competitiva il prima possibile.

Nessuno a Maranello può neanche immaginare di tirare i remi in barca contro una Mercedes così, dove la doppietta è stata per l’appunto “rovinata” da una piccola stupidaggine di Hamilton.

GP Austria 2020: le dichiarazioni dei ferraristi

gp austria 2020

Charles Leclerc: “Il team ha fatto un lavoro fantastico per tutto il fine settimana, sia per quanto riguarda la preparazione della vettura sia relativamente alla strategia. Sapevamo che dovevamo fare tutto bene per portare a casa un risultato di prestigio. Mi sono detto che avrei dovuto sfruttare ogni opportunità e credo di aver guidato sempre con questo pensiero in testa. Sono molto contento di questo risultato: non ci aspettavamo certo di finire la gara odierna al secondo posto.
Ovviamente siamo contentissimi di avere aperto la stagione con un podio, ma non possiamo ignorare il fatto che non siamo dove vorremmo essere in termini di performance. Siamo stati fortunati questo weekend, con le Safety Car che hanno continuamente rimescolato le carte in tavola, ma al momento non sembra che siamo in condizioni di giocarci la vittoria.
Dal punto di vista del morale, dobbiamo rimanere motivati per fare bene e so che tutti i ragazzi in fabbrica stanno lavorando al massimo per farci tornare in pista più forti. È con questo spirito che possiamo superare questo momento non ideale e continuare a puntare agli obiettivi che ci siamo posti
“.

gp austria 2020

Sebastian Vettel: “Per me quella di oggi è stata chiaramente una gara deludente, anche se sapevamo che sarebbe stata difficile ancora prima di iniziarla. Per tutto il pomeriggio, fin dal secondo giro, non ho avuto le sensazioni giuste dalla vettura, un po’ come mi era capitato anche nel corso delle qualifiche. Il bilanciamento e la velocità che avevo trovato venerdì sono come scomparse e ho fatto fatica a guidare la macchina. Ora dobbiamo fermarci ad analizzare tutto nei dettagli per cercare di fare meglio la prossima settimana“.

Mattia Binotto:Un weekend davvero intenso che si è chiuso con un risultato che va al di là di quelle che potevano essere le nostre aspettative della vigilia e, ancor di più, dopo le qualifiche. Charles ha fatto una gara straordinaria, lottando come un leone dal primo all’ultimo giro e approfittando di ogni opportunità che gli si è presentata: il secondo posto di oggi è soprattutto merito suo. Sebastian è riuscito almeno ad entrare in zona punti ma è stato più in difficoltà del compagno di squadra per quanto riguarda il bilanciamento della vettura e ora dobbiamo analizzarne le ragioni, in particolare in vista del prossimo fine settimana.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

antonio felix da costa

Formula E, Berlino: doppia manche vinta e titolo più vicino per Da Costa

Dopo il primo dei tre doppi round in quel di Berlino, sede del round finale …