in

GP di Francia e Belgio pronti a saltare? Il Coronavirus e le ombre sulla F1

GP del Belgio 2020
Tempo di lettura: < 1 minuto

GP Francia e GP Belgio 2020: il primo è sul punto di dare forfait, il secondo, in anticipo sui tempi, pure. Altre due corse del calendario di F1 sembrano destinate a essere le prossime vittime della pandemia.

Dopo il rinvio del Gran Premio del Canada, ultimo dei GP sul quale è stata presa una decisione ufficiale, il Coronavirus sta mettendo nel mirino altre due corse di questa travagliata stagione 2020 di F1, stagione che continua a variare senza aver ben chiaro quando e se potrà mai svolgersi nella realtà delle cose.

Sembrerebbe infatti che il GP di Francia, da svolgersi al Paul Ricard domenica 28 giugno sia il prossimo della lista, mancherebbe solo l’ufficialità. Sempre in Francia, il Tour de France è stato ufficialmente rinviato al 29 agosto e questo fa presupporre che altri eventi sportivi seguiranno lo stesso destino. In questo caso, dunque, il via potrebbe effettivamente essere in Austria, magari a porte chiuse, magari con la doppia gara nel weekend, entrambe valide per il campionato.

Facendo un salto di due mesi, appare in forte dubbio, e anche qui mancherebbe solo l’ufficialità, sulle sorti del GP del Belgio, a Spa Francorchamps il 30 agosto. Le autorità delle Ardenne hanno infatti emanato un divieto sulla fattibilità di eventi in grado di richiamare un gran numero di persone. In realtà, questo post, pubblicato dagli organizzatori del GP del Belgio, parla chiaro: la vendita dei biglietti per il weekend è stata sospesa.

Dì la tua

Citroen Ami

Citroen Ami: mobilità anticonformista che detterà moda

Alcantara

Alcantara riapre il suo stabilimento in Umbria seguendo le regole anti-contagio