venerdì, 20 ottobre 2017 - 7:07
Home / Notizie / Motorsport / GP di Russia: le dichiarazioni ufficiali della Scuderia Ferrari
GP di Russia

GP di Russia: le dichiarazioni ufficiali della Scuderia Ferrari

Tempo di lettura: 2 minutiVittoria sfumata ma grande prestazione nel GP di Russia per il team di Maranello con la partenza bruciante di Valtteri Bottas su Mercedes W08 che ha sorpreso i due alfieri del cavallino al via e non ha mollato la prima posizione fino al traguardo, nonostante il pressing di Vettel fino a sotto la bandiera a scacchi. Per il pilota finlandese è la prima vittoria, meritata, in carriera mentre per la Ferrari continua la serie positiva con due piloti sul podio e Vettel a + 13 su un opaco Hamilton giunto quarto nel GP di Russia.

GP di Russia: le parole ai protagonisti del cavallino

Maurizio Arrivabene: “Peccato, perché il risultato di oggi avrebbe potuto essere migliore, non abbiamo avuto una grande partenza e questo ci ha penalizzato per tutto il resto della corsa, in una pista dove i sorpassi sono difficili. Il nostro passo era molto buono, come del resto le strategie. Ancora una volta, sia Seb sia Kimi hanno confermato il loro valore, dispuntando un’ottima gara. Ora per noi è tempo di guardare avanti, al prossimo GP di Spagna.”

Sebastian Vettel: “Credo di essere partito abbastanza bene. Avrei, forse, potuto essere più aggressivo. C’è stato un ritardo nello spegnimento delle luci per cui non ho avuto modo di vedere bene come eravamo disposti sulla griglia. Ad ogni modo sono partito bene, ma per tutto il giorno abbiamo avuto un forte vento frontale e questo ha permesso a Bottas di prendere una buona scia, nonostante ciò Valtteri ha fatto una gran bella gara. Ha guidato meglio di tutti noi quindi meritava questa vittoria. Negli ultimi giri ho dato il tutto per tutto, sentivo di poter entrare in zona DRS, magari nel rettilineo opposto, mettergli pressione e indurlo all’errore e invece non ha sbagliato niente.  Con Massa c’è stato solo un malinteso, non ero sicuro di dove volesse spostarsi, ad ogni modo non ho certo perso la gara in quel punto. Ora guardiamo alla Spagna. Abbiamo avuto un buon riscontro a Barcellona durante i test e non ho bisogno di pensare al Campionato. Siamo partiti bene. Siamo qui per vincere, per fare del nostro meglio, ma possiamo imparare e migliorare ancora. Oggi andavamo forte, ma avremmo potuto fare meglio. Tuttavia abbiamo una macchina e un team forti, quindi il bilancio per molti versi è positivo.”

Kimi Raikkonen: “Nel complesso un weekend positivo, specie se paragonato alle prime tre gare. Ero più contento della macchina e, quando ho avuto bisogno di spingere forte, riuscivo sempre a fare il tempo. La gara si è decisa in partenza e la mia è stata piuttosto brutta. Pensavo che avrei perduto un sacco di tempo, invece sono riuscito a riprendermi e mantenere la posizione. La macchina è andata bene per tutta la corsa, ma dopo il via non è successo molto. Abbiamo cercato di fare il massimo ma in realtà non c’era molto da fare, a parte tenere la posizione. Quindi, naturalmente, sono contento per il podio, ma non mi va di perdere una posizione al via invece di guadagnarne. Ora dobbiamo continuare a lavorare: i piccoli dettagli possono fare la molta differenza alla fine dei conti. Sono felice per Valtteri che vinto la sua prima gara; sono sicuro che avrà un grande futuro.

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

6 Ore del Fuji

WEC: dominio Ferrari all’ombra del Fuji

Tempo di lettura: 2 minutiUna 6 Ore del Fuji dominata dalla Ferrari quella andata in scena sul circuito giapponese …