in

Groupe PSA a Roma prepara il futuro della mobilità

Roma
Tempo di lettura: 2 minuti

L’affermazione di Sam Bird e dalla sua DS Virgin Racing all’ePrix di Roma, lo scorso 14 aprile, non poteva rivelarsi come la miglior presentazione del progetto che Groupe PSA Italia ha sottoscritto con l’amministrazione comunale di Roma Capitale per una mobilità sempre più pulita.

Nell’autoparco di Roma Capitale sono infatti state inserite due Citroen C-Zero e due Berlingo Electric. I quattro veicoli, consegnati nei giorni scorsi alla Sindaca Virginia Raggi (la quale ha ammesso poco tempo fa di voler virare verso il bando dei motori diesel nella Capitale entro pochi anni), saranno utilizzati per fini istituzionali a sostegno della mobilità eco compatibile e il rispetto dell’ambiente.

I suddetti veicoli a zero emissioni sono stati consegnati al Comune di Roma in comodato d’uso gratuito per un anno e sei mesi, diventando così un ulteriore tassello messo del comune capitolino nel suo impegno di rendere ad emissioni zero metà del suo autoparco entro tre anni.

Roma

Groupe PSA protagonista della mobilità pulita

Groupe PSA ha già virato la rotta verso la produzione di veicoli elettrificati e sempre più puliti. In gamma ci sono già diversi veicoli completamente elettrici, particolarmente adatti all’utilizzo urbano. Sette nuovi modelli faranno la loro comparsa entro il 2021 così come otto modelli ibridi plug-in renderanno elettrificata l’intera gamma dei tre brand (Peugeot, Citroen e DS) entro il 2025.

DS, che gioca un ruolo da protagonista nel Campionato di Formula E, il miglior manifesto della “nuova mobilità”, sarà la prima a portate in gamma un veicolo elettrificato. Si tratterà della DS 7 Crossback E-Tense, in arrivo nel 2019, che potrà contare su una potenza complessiva di 300 CV.

Sebbene oggi la mobilità elettrica rappresenti solo una percentuale minuscola del parco auto circolante (si calcola lo 0,1% contro l’1% europeo) questi numeri sono destinati a salire vertiginosamente nei prossimi anni.

Solo nel primo trimestre le immatricolazioni di veicoli elettrici sono aumentate del 50%, e Groupe PSA vuole essere competitiva in questo mercato dove occupa la terza posizione con una quota del 13%. La partnership con la Città di Roma non può che far intendere le serie intenzioni della filiale italiana del costruttore francese, in attesa di programmi futuri e sempre più sostenibili.

Roma

Citroen C-Zero è una citycar elettrica può contare sul suo motore elettrico sincrono a magneti permanenti al neodimio, sigla complicata che si tramuta in 130 km/h di velocità massima e 64 CV di potenza, con tutta l’autonomia necessaria per muoversi in città.

Berlingo Full Electric è invece dotato di 67 CV con una coppia istantanea di 200 Nm. L’autonomia è di 170 km e la ricarica completa richiede 8 ore e mezzo. Una ricarica rapida nelle apposite colonnine permette però di ricevere l’80% dell’autonomia in soli 30 minuti.

Dì la tua

Live the Motion

Michelin si rivolge ai più giovani con Live the Motion

Brabham BT62

Brabham BT62: il ritorno sui circuiti di tutto il mondo