in

Cambia la guida del Gruppo Volkswagen, Diess sostituito da Oliver Blume

Tempo di lettura: 2 minuti

C’è aria di rivoluzione in Casa Volkswagen. La guida del Guppo teutonico, dal primo settembre 2022, sarà assunta da Oliver Blume, chiamato a sostituire Diess. Herbert Diess si dimetterà dalla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione.

Diess sostituito da Oliver Blume alla guida del Gruppo Volkswagen

Come stabilito dal Consiglio di Sorveglianza, Herbert Diess presenterà le sue dimissioni dalla carica di Presidente del Consiglio di Amministrazione, gli subentrerà tra poco più di un mese Oliver Blume, il quale verrà investito di quest’importante carica mantenendo comunque il suo ruolo di Presidente del Consiglio di Amministrazione Porsche AG e continuando a svolgere quest’ultima funzione anche dopo un’eventuale IPO. Nella riunione si è anche deciso che il CFO del Gruppo Arno Antlitz assumerà pure la posizione di COO, assistendo Blume nelle operazioni quotidiane, il tutto per volontà del Consiglio di Sorveglianza.

Chi è Oliver Blume, il nuovo Presidente del Gruppo Volkswagen

Oliver Blume, colui che è stato chiamato a guidare il Gruppo Volkswagen dal 1 settembre 2022, è entrato in azienda nel 1994 e, da allora, ha ricoperto posizioni dirigenziali per i marchi Audi, Seat, Volkswagen e Porsche. Inoltre Blume dal 2015 è Presidente del Consiglio di gestione di Porsche e dal 2018 è membro del Consiglio di gestione del Gruppo. Gli elogi su Blume sono stati elargiti da Hans Dieter Potsch, Presidente del Consiglio di Sorveglianza, che ha detto: “Oliver Blume ha dimostrato le sue capacità operative e strategiche in varie posizioni all’interno del Gruppo ed in diversi marchi e ha gestito Porsche AG da un punto di vista finanziario, tecnologico e culturale con grande successo per sette anni consecutivi. Blume è la persona giusta per migliorare ulteriormente l’attenzione al cliente ed il posizionamento dei marchi e prodotti del Gruppo”.

Cambia la guida del Gruppo Volkswagen, l’eredità che Diess lascia a Blume

Il dimissionario Herbert Diess era stato nominato CEO del Gruppo Volkswagen nell’aprile del 2018 e da dicembre 2021 guidava i marchi volume e tutta la divisione software del Gruppo. Appartengono a Diess le molte idee di prodotto innovative, il ridisegnamento portafoglio prodotti ed il chiaro focus sull’elettrificazione. Ha riorganizzato il lavoro dando un nuovo orientamento del personale del top management e dei membri del Consiglio di gestione del marchio e si è concentrato sul mercato dei capitali salvaguardando la redditività dei siti chiave del Gruppo. Gli elogi di Potsch hanno interessato anche lui: “Durante il suo mandato come Presidente del Consiglio di gestione della marca Volkswagen Passenger Cars e come Presidente del Consiglio di gestione del Gruppo, Herbert Diess ha svolto un ruolo fondamentale nel portare avanti la trasformazione dell’azienda. Il Gruppo ed i suoi marchi sono vitali per il futuro; le sue capacità innovative ed il suo potere di guadagno sono stati rafforzati. Diess ha dimostrato in modo impressionante la velocità e la coerenza con cui è riuscito a portare avanti processi di trasformazione di ampia portata. Non solo ha guidato l’azienda attraverso acque estremamente turbolente, ma ha anche implementato una strategia fondamentalmente nuova”.

Comments

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

    Loading…

    0
    Sergio Marchionne

    Poco prima della scomparsa, Marchionne dichiarò: “Mai con i francesi di PSA”

    Zem, come funziona l’auto che cattura la CO2 mentre viaggia