in

Guidare una F1 in città: Ferrari mostra la telemetria [VIDEO]

onboard leclerc maranello
Tempo di lettura: < 1 minuto

Immaginatevi un’auto nata per andare forte in pista, per esprimersi sempre al limite, per sforzare al massimo gomme, freni e aerodinamica. Nata per la prestazione. Bene, ora pensate la stessa macchina impegnata su una normalissima strada di città a velocità da codice.

I road show, in F1, sono ormai una normalità da anni ma ciò che è successo a Maranello il 18 giugno 2020 ha dell’incredibile. All’alba, Charles Leclerc è salito sulla sua SF1000 che non gli sta regalando troppe soddisfazioni e ha “svegliato” il paese col suono della sua power unit, con le strade ovviamente chiuse al traffico (poco a quell’ora) per consentire la “passerella”.

In questo video, già diffuso in rete, si osserva una novità, cioè la telemetria che abitualmente si usa in F1 per studiare il comportamento dinamico della monoposto, così da aggiustarne l’assetto. Due le voci, anzi tre: Throttle (gas), Steering (sterzo) e gear (marcia). Se sul gas, il buon Leclerc ci va veramente cauto, è sullo sterzo che deve armeggiare di più viste le tante curve a 90° che si è trovato ad affrontare prima di fermare la macchina sulla pista di Fiorano, dove poi svolgerà un servizio fotografico.

A livello del cambio, invece, scordatevi l’ottava marcia da rettilineo di Monza. Prima e seconda, seconda e prima, prima e seconda, anche se a un certo punto Leclerc prende velocità e infila sia la terza sia la quarta. La SF1000 non è nata per questo ma si è comportata molto bene. Ora, la speranza è quella di vederla performare (molto) meglio sulle piste del mondiale…

Dì la tua

STELLANTIS LOGO NOME

Dalla fusione FCA-PSA nasce STELLANTIS: ecco il nome del nuovo gruppo

vettel aston martin

Vettel Aston Martin 2021: la firma già a Silverstone?