giovedì, 19 aprile 2018 - 23:07
Home / Archivio / Honda stabilisce il nuovo Guinnes World Records dal “pollice verde”
Autoappassionati

Honda stabilisce il nuovo Guinnes World Records dal “pollice verde”

Tempo di lettura: 3 minuti.

Honda ha stabilito un nuovo Guinness World Records ™ in materia di velocità. Un record un pò particolare visto che è stato ottenuto con un tosaerba della Casa giapponese.

Il tagliaerba, più veloce al mondo, ha fatto registrare il nuovo record di velocità media con lo strabiliante risultato di 187,60 Km/h. Il tentativo di successo del nuovo GUINNESS WORLD RECORDS ha avuto luogo al Proving Ground IDIADA di Tarragona (Spagna) in data sabato 8 marzo 2014 sotto l’occhio vigile di un giudice ufficiale del GUINNESS WORLD RECORDS.

Alla guida del potente mezzo dal “pollice verde” c’era Piers Ward della BBC TopGear Magazine, il quale, verso le 16:20 CET, ha eclissato il precedente record di 141,35 Km/h istituito nel maggio del 2010.

La velocità è stata misurata attraverso un rilevatore di velocità lungo 100 metri ed era supervisionata tramite timer ufficiali (Timing Solutions Limited). Per soddisfare le rigidissime normative della Guinness World Records, il tosaerba ha dovuto registrare lo stesso risultato, in entrambe le direzioni, nel giro di un’ora con un calcolo poi della velocità media tra andata e ritorno.

Una volta riscontrato di aver superato con successo tutti i criteri e le normative, il giudice della Guinness World Records, alle 18:00 CET, ha dichiarato ufficialmente il successo nel tentativo di stabilire il nuovo record.

Chiaramente, in questo modo, il record dello stuntman Bobby Cleveland di 155,35 km/h è stato demolito. La sfida dei tosaerba è dunque lanciata, vediamo se qualcun altro si cimenterà in questa gara decisamente fuori dall’ordinario.

Sembra un tosaerba, invece è un vero e proprio bolide, perché è il tosaerba più veloce del mondo. Si chiama Honda Mean Mower ed è il folle veicolo creato da Honda UK insieme a Team Dynamics, la engineering partner del costruttore giapponese per le auto da corsa Honda che prendono parte al BTCC, il Campionato Turismo inglese.

L’ Honda Mean Mower è in grado di raggiungere circa 210 km/h di velocità massima e può accelerare da 0 fino a 100 km/h in poco più di 4 secondi grazie ad un peso di appena 140 kg che equivale a 532 CV/tonnellata.

Oltre a queste prestazioni da supersportiva, la cosa più incredibile è che può tagliare l’erba di un prato fino alla velocità di 24 km/h, ovvero il doppio rispetto al tosaerba modello Honda HF2620 dal quale deriva grazie a due motori elettrici montati sul ponte di taglio che permettono alla lama rasa erba di raggiungere la strabiliante velocità di 4000 rpm.

Tecnicamente l’Honda Mean Mower è stato realizzato mantenendo la carrozzeria del vero tosaerba HF2620, ma il telaio è stato appositamente realizzato in traliccio di tubi d’acciaio, le sospensioni sono quelle di un kart, ruote e freni sono stati prelevati da un quad Honda TRX420, mentre il sistema di sterzo deriva da una Mini Morris. Il propulsore è invece di derivazione motociclistica, il 996 cc della Honda VTR 1000F, che fornisce una potenza di 109 CV ed una coppia di 96 Nm.

È stato fatto ogni sforzo per mantenere quanto più possibile l’aspetto originale del tagliaerba. La carrozzeria di copertura è stata fatta in fibra di vetro per ridurre il peso mentre, grazie ad un colpo di genio degli ingegneri inglesi, il sacco raccogli erba posteriore contiene al suo interno il serbatoio del carburante, il radiatore dell’olio dall’elevata capacità e un radiatore secondario per l’acqua di raffreddamento.

La sicurezza non è passata di certo in secondo piano. I progettisti hanno fatto il possibile per rende il tagliaerba il più possibile sicuro, stabile ed affidabile. L’equilibrio ottimale è stato raggiunto grazie all’utilizzo di ruote ATV ideali per muoversi nei percorsi off-road e di gomme super morbide per una migliore presa e maneggevolezza su asfalto. Tutti gli altri pezzi che compongono il mezzo sono quasi tutti di derivazione Honda o comunque fatti su misura dal Team Dynamics e dai suoi partner.

Autore: Matteo Di Lallo

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something