domenica, 22 luglio 2018 - 3:12
Home / Archivio / Hyundai Motor Group: Centro prove al Nurburgring

Hyundai Motor Group: Centro prove al Nurburgring

Tempo di lettura: 2 minuti.

Lo sviluppo dei futuri modelli Kia/Hyundai destinati all’Europa beneficia ora di un nuovo Centro Prove, realizzato appositamente presso il celebre circuito del Nürburgring, nell’altopiano dell’Eifel in Germania.

L’impianto è il frutto di un investimento complessivo di 6.620.000 euro da parte di Hyundai Motor Group, che controlla i marchi Hyundai e Kia, devoluto al miglioramento delle strutture europee di Ricerca e Sviluppo e costituisce un ulteriore tassello dell’impegno dedicato alle attività nel nostro continente.

Il nuovo Centro Prove garantisce la possibilità di usufruire costantemente e in modo più efficace del tracciato universalmente ritenuto il più impegnativo e probante per tutta l’attività di valutazione e affinamento delle caratteristiche dinamiche e dell’affidabilità dei nuovi prodotti.
Con l’esclusiva sede al Nürburgring, Kia e Hyundai hanno ora la possibilità di effettuare in modo più rapido e completo il lavoro di sviluppo della dinamica delle vetture, in modo specificamente mirato alla soddisfazione dei clienti europei.

La realizzazione dell’impianto, che occupa una superficie totale di 3.622 m2, ha preso il via a giugno 2012 ed è giunta a termine in soli 15 mesi. La costruzione in acciaio e vetro ospita gli uffici, l’officina e gli spazi di accoglienza, distribuiti su quattro piani. La sede del Nürburgring costituisce un’ulteriore integrazione delle strutture del Centro Ricerca e Sviluppo di Rüsselsheim, dove hanno base gli uffici progettazione di Kia in Europa.

Il Nürburgring, generalmente conosciuto come “inferno verde”, con i suoi 20,8 chilometri e le sue 73 curve (33 a sinistra e 40 a destra) è riconosciuto come uno dei tracciati più completi e probanti al mondo. Presenta variazioni altimetriche di quasi 300 metri e comprende pendenze in salita e discesa rispettivamente del 17% e dell’11%; per queste ragioni è un percorso ideale per effettuare le prove più severe, come il test intensivo di durata e affaticamento, consistente nel percorrere 480 giri di pista in poche settimane.

Questa prova di 10.000 chilometri corrisponde al normale uso di una vettura per oltre 150.000 chilometri e fornisce ai tecnici in tempi brevi informazioni sul comportamento, l’usura dei componenti e l’affidabilità della vettura in sviluppo.
La disponibilità di una propria sede in loco, consente ai tecnici di raccogliere dati in diretta e di effettuare in tempo reale tutti gli interventi utili ad accelerare il processo di sviluppo del progetto proprio nelle fasi di prova.

Autore: Mauro Giacometti

Classe 88. Automotive Engineering. Mi piace la musica, ma… non quella bella, principalmente quella di cattivo gusto e che va di moda per poche settimane. Amo sciare, ma non di fondo: non voglio fare fatica. La mia auto ideale? Leggera, una via di mezzo tra una Clio Rs e una Lotus Elise. Ma turbo! Darei una gamba per possedere una “vecchia gloria” Integrale.

Potrebbe interessarti

Binomio al vertice per DS Virgin Racing nella tappa argentina della Formula E

Tempo di lettura: 2 minuti. Il Team DS Virgin Racing sbarca fiducioso in America del Sud per l’ePrix di Buenos …

something