in

I 111 anni di Alfa Romeo si festeggiano, finalmente, insieme agli appassionati

alfa romeo 111 anniversary
Tempo di lettura: 3 minuti

Il 2020 è stato l’anno che, purtroppo, rimarrà per sempre segnato dalla pandemia. Alfa Romeo avrebbe dovuto festeggiare in grande stile i suoi 110 anni di vita ma è stata impossibilità a farlo, ecco perchè, un anno dopo, i piani sono ben diversi, complice l’allentarsi dell’emergenza sanitaria e il procedere delle vaccinazioni. 

Al Museo Alfa Romeo di Arese, dal 24 al 27 giugno, un fitto calendario di appuntamenti attende i fan del Biscione. Sarà anche l’occasione per consegnare ai rispettivi proprietari le rispettive prime unità di della Giulia GTA/GTAm, la nuova supercar di Alfa Romeo prodotta in soli 500 esclusivi esemplari e che noi abbiamo provato in anteprima per voi.

Non solo, i festeggiamenti Alfa Romeo continuano. Il 24 giugno 1910 nasceva a Milano  l’Anonima Lombarda Fabbrica Automobili (A.L.F.A.), divenuta Alfa Romeo nel 1918 a seguito dell’acquisizione da parte dell’ingegnere e imprenditore campano Nicola Romeo. Oggi, con un piano di sviluppo che porta ottimismo e che presto verrà annunciato, Alfa Romeo non può non guardarsi indietro per richiamare i suoi fan. 

La manifestazione inizierà giovedì 24 alle 10.00 con la tradizionale parata aperta a tutti i privati proprietari di un’Alfa Romeo, di qualsiasi modello e anzianità, che potranno sfilare con le proprie vetture sulla pista interna del complesso. Il tema della parata (e di tutte e quattro le giornate) sarà il tributo al rosso Alfa, il colore che ha sempre contraddistinto le vetture del Biscione fino a diventare parte integrante del DNA Alfa Romeo: i visitatori saranno infatti invitati a indossare qualcosa di rosso; rosse saranno anche le mascherine che verranno distribuite gratuitamente all’ingresso, per vivere in sicurezza queste giornate speciali. 

I proprietari delle Giulia GTA verranno poi guidati all’interno di un percorso atto a far scoprire cosa significhi “alleggerita” per Alfa Romeo, attraverso la scoperta di miti come la Giulia Sprint GTA, la cui “A” del nome significa proprio “Alleggerita”. La storia continua con la 75 Turbo Evoluzione fino ai giorni nostri con le nuove Giulia GTA e GTAm.

Parate riservate ai Club e agli appassionati

A seguire, alle 15.00, una parata riservata ai Club Alfa Romeo, invitati anche a partecipare alle 15.30 a un meeting dedicato alla presentazione del calendario di attività del Museo e alla condivisione di proposte di chi vive la passione per il Marchio in maniera speciale. Da sottolineare che ogni giorno si svolgeranno due parate (alle 10.00 e alle 17.00) e per partecipare è indispensabile registrarsi all’indirizzo mail info@museoalfaromeo.com.

Dai modelli di serie ai circuiti di tutto il mondo: Alfa Romeo è anche Formula 1

E per chi ama i bolidi della Formula 1, al Museo sarà possibile vivere in diretta il percorso di avvicinamento al GP di Austria con le prove libere, le qualifiche e la gara trasmesse in diretta su maxischermo. Per tutto il periodo sarà in esposizione la showcar della monoposto Alfa Romeo Racing Orlen e venerdì 25 ci sarà un momento esclusivo, a posti limitati, durante il quale gli ospiti potranno vivere, in collegamento con il circuito di Spielberg, l’emozione di un incontro virtuale con i piloti del team, Kimi Raikkonen e Antonio Giovinazzi, scoprendo i segreti del paddock e del garage attraverso un virtual tour. 

Il programma proseguirà nel weekend: nelle giornate di sabato 26 e domenica 27 sono previste due conferenze di approfondimento sulla storia del Marchio: nella prima si parlerà dell’anniversario della prima vittoria A.L.F.A. (Modena, 1911, Concorso di Regolarità), mentre nella seconda si approfondiranno le caratteristiche del Concept 4C, il prototipo della supercar progettato dal Centro Stile Alfa Romeo nel 2011. Al termine della conferenza, i proprietari di 4C sono invitati a sfilare con le loro auto sulla pista interna. 

Sempre in tema storico, è visitabile la mostra “Cavalli marini”, che esplora un capitolo affascinante e meno conosciuto della storia Alfa Romeo, l’impiego di motori del Biscione nella nautica: dalle corse ai trasporti, dai mezzi militari a quelli da pesca. Tutti i giorni dalle 10 alle 18 – orari di apertura del Museo – sarà inoltre possibile visitare il “dietro le quinte”, prenotando una visita guidata alla Collezione, i due piani dei depositi in cui sono conservati auto, motori, trofei, chassis e altri materiali che normalmente non sono esposti al pubblico. 

Attività per gruppi e famiglie: il Museo Alfa Romeo apre le sue porte

Nel weekend ci sono anche attività per gruppi e famiglie: dal laboratorio creativo per ragazzi in programma sabato 26 alle 15, alla Caccia al tesoro domenica 27 giugno alle 16.30. Il programma completo è consultabile sul sito museoalfaromeo.com a questo link e tutte le attività sono comprese nel biglietto di ingresso. È necessario prenotarsi scrivendo a info@museoalfaromeo.com.

Dì la tua

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0
    1000 miglia 2021

    Waze è mobility partner della 1000 Miglia 2021: i loghi sull’Alfa 1900 Ti

    Marchettino ci porta a Monza con la sua Ferrari F355 [VIDEO]