martedì, 22 maggio 2018 - 10:25
Home / Notizie / Motorsport / I programmi sportivi di Peugeot Italia presentati ufficialmente
Foto di Alessandro Altavilla

I programmi sportivi di Peugeot Italia presentati ufficialmente

Tempo di lettura: 2 minuti.

Milano – Peugeot Italia ha presentato alla stampa, i programmi sportivi ufficiali per la stagione 2014, la Casa del Leone sarà impegnata in 3 fronti, due nel rally e uno in pista.

GRUPPO MOTORSPORT

I RALLY
E’ passato una anno dalla presentazione della 208 R2 con cui la filiale italiana del Leone ha disputato la stagione 2013. Stagione che è valsa – grazie al contributo di Paolo Andreucci e dei piloti privati – la vittoria del settimo scudetto Costruttori per Peugeot. Ora è il momento della nuova Peugeot 208T16, l’ultima nata nella factory di Peugeot Sport, che la confermata coppia Ucci-Ussi porterà all’esordio sulle strade italiane. L’obiettivo stagionale per il pilota toscano e la 208 T16 sarà sviluppare al meglio la vettura e concorrere al titolo assoluto.
Inoltre, quest’anno, è la prima volta dal 2006, Peugeot Sport Italia schiera due auto alla partenza del Campionato, affiancando alla 208 T16 anche una 208 R2 che parteciperà anche al Campionato Italiano Rally Junior, serie riservata ai piloti Under 28.

Peugeot 208 T16 R5

“Peugeot Italia ha deciso di scendere in campo in prima persona nella formazione dei nostri giovani piloti più promettenti, istituendo una sorta di filiera che accresca non solo la loro esperienza ma anche la “esposizione mediatica” per agevolarli nel proseguo della loro carriera.” Così Eugenio Franzetti, Direttore Relazioni Esterne e Competizioni di Peugeot Italia, ha anticipato alla stampa il debutto agonistico del Peugeot Italia Rally Junior Team in sette appuntamenti del CIR.

Con lo stesso obiettivo di agevolare e allargare la base dei partecipanti ai rally italiani, il Leone ha deciso di rilanciare l’attività di base dei privati, allargandola partecipazione al Peugeot Competition: oltre alla 208 R2 sarà aperto a tutti i suoi modelli omologati a partire dal 1991, con la sola esclusione delle versioni WRC. Per il vincitore, un premio importante, la partecipazione da “ufficiale” allo spettacolare MonzaRally Show di novembre.

LA PISTA

RCZ R Racing 3-4 front

Giunta al terzo anno di attività, anche RCZ si rinnova con un’importante novità: la Peugeot RCZ R Cup. Sviluppata da Peugeot Sport e da 2T Reglage et Course, sulla base della RCZ R stradale da 270 CV, la RCZ R Cup, grazie alla riduzione del peso, ad un nuovo propulsore e ad i interventi tecnici su impianto frenante e assetto, metterà a terra 305 CV con l’obiettivo di lottare per il Super Production all’interno del CITE (Campionato Italiano Turismo Endurance)
Sempre all’interno del CITE sarà protagonista il Trofeo RCZ Racing Cup dedicato ai clienti privati e riservato alle RCZ Racing Cup da 250 CV. Il calendario sarà articolato su dieci gare da disputare in cinque week-end del CITE.

LE TRE LIVREE HERITAGE

Per sottolineare questo suo impegno a tutto campo, che si riallaccia allo spirito sportivo che anima da sempre il Marchio, Peugeot Italia riproporrà per le sue vetture in gara le gloriose livree che hanno fatto la storia del Marchio: la 208T16 di Paolo Andreucci ed Anna Andreussi si ispira a quella della 205 Turbo 16 iridata nel 1985 e 1986, la 208R2 di Stefano Albertini e Silvia Mazzetti ricorda quella della gloriosa 205 Gti Gr.A, mentre la RCZ R CUP rimanda alla 905 protagonista e vittoriosa a Le Mans negli anni ’90.

Autore: Federico Ferrero

Direttore Autoappassionati.it

Potrebbe interessarti

Sam Bird tiene aperto il campionato dopo l’ePrix di Berlino

Tempo di lettura: 1 minuto. All’arrivo dell’ePrix di Berlino, vinto con una bella doppietta dal team Audi Sport, Sam Bird …

something