martedì, 16 ottobre 2018 - 14:47
Home / Notizie / Tecnologia / EQ Boost ed EQ Power: l’ ibrido Mercedes nato sotto una buona Stella
ibrido mercedes

EQ Boost ed EQ Power: l’ ibrido Mercedes nato sotto una buona Stella

Tempo di lettura: 2 minuti.

Quando si parla di auto ibride, ora che stanno prendendo piede anche in Italia, Mercedes-Benz non vuole farsi trovare impreparata. Nella grande famiglia della Casa tedesca a tre punte le “sotto famiglie” Classe C, GLC, E, S e CLS sono già omologate per circolare con una motorizzazione ibrida che risponde al nome di EQ Boost e EQ Power, due nomi che rappresentano l’ ibrido Mercedes in salsa differente. 

Se sono ben note le agevolazioni derivanti dal possesso di un’auto ibrida, tra le quali l’agevolazione sul bollo, l’accesso alle zone a traffico limitato, il parcheggio gratuito sulle strisce blu ecc. Mercedes risponde con una gamma completa che può sfruttare tutti questi vantaggi e, soprattutto, abbattere i consumi e le emissioni nocive, viste le sempre più restringenti norme anti inquinamento varate dall’Unione Europea.

Dalla Classe C alla Classe S, passando GLC, Classe E e CLS: una grande famiglia che include anche le versioni 53 firmate Mercedes-AMG, equipaggiate con un mild hybrid che regala un upgrade di ben 22 cavalli, gratis e puliti. Si passa quindi dalle motorizzazioni mild hybrid con tecnologia a 48 volt (tanto in voga per le case tedesche) agli ibridi Plug-In, con un range di 34 km completamente in modalità elettrica.

EQ Boost e EQ Power: l’ibrido stellato

La tecnologia ibrida oggi disponibile sul mercato è in grado di unire il meglio di due mondi così lontani ma alla fine non troppo: le prestazioni dei classici motori tradizionali, destinati a non scomparire completamente nel giro di pochi anni come qualcuno vuol far intendere, dall’altra la visione di una mobilità 100% elettrica, a zero emissioni.

Un vero e proprio mix adatto a girare indisturbati in città e per avere un quid in più fuori dalle città: non dimentichiamoci infatti che, ora come ora, i sistemi ibridi progettati da Mercedes-Benz equipaggiano i modelli più sportivi in gamma e arriveranno strada facendo anche su vetture a più ampio respiro come la nuova Classe A.

Per chi invece ha la possibilità di ricaricare l’auto da casa, la tecnologia plug-in assicura una percorrenza in modalità solo elettrica fino a 34 km, un modo ideale di sfruttare tale modalità nei centri cittadini per lasciare alla motorizzazione tradizionale il piacere di guida nelle lunghe percorrenze extraurbane. Ciò comporta non soltanto un forte risparmio sui costi di carburante, ma anche una forte riduzione sul fronte delle emissioni.

Questa soluzione, sarà presto disponibile anche sul Diesel, grazie all’unione tra il 4 cilindri OM 654 di ultima generazione e un EQ Power unit da 90 kW di potenza, per un’autonomia di circa 50 km a zero emissioni. Mercedes-Benz continua quindi a spron battuto nella sua battaglia a favore del motore a gasolio, che diventerà presto ibrido. Il futuro le darà ragione?

ibrido Mercedes

Le Stelle con omologazione ibrida oggi sul mercato

  • C 200 Berlina/SW/Coupè/Cabrio
  • GLC 350 e 4MATIC
  • E350 Coupè/Cabrio (da ottobre 2018 anche berlina e SW)
  • E 53 4MATIC Berlina/SW/Coupè/Cabrio
  • CLS 450 4MATIC
  • CLS 53 4MATIC
  • S 450 Passo Lungo
  • S 450 4MATIC
  • S 450 4MATIC Passo Lungo
  • S 500
  • S 500 Passo Lungo

 

Autore: Tommaso Corona

Potrebbe interessarti

TOMTOM_GO5200_FRONT_MESSAGE-KM_01

TomTom al Salone di Parigi: nuovo accordo BMW, avanti con Gruppo PSA

TomTom non è mancato all’appuntamento parigino: durante una delle giornate al Salone Mondiale dell’Automobile di …

something