lunedì, 13 Luglio 2020 - 3:55
Home / Notizie / Motorsport / Il Calendario della Formula 1 2020: tutti gli aggiornamenti

Il Calendario della Formula 1 2020: tutti gli aggiornamenti

Tempo di lettura: 2 minuti.

Continuano i rinvii e le cancellazioni di molti Gran Premi di Formula 1 e, di conseguenza, continua a variare il calendario della Formula 1 2020. In questo articolo facciamo il punto della situazione sulla data delle gare di questa stagione, in continuo aggiornamento.

Calendario Formula 1 2020

L’obiettivo oggi è quello di far iniziare le corse in Europa, con la prima gara che si svolgerà in Austria il weekend del 3-5 luglio. La seconda gara dovrebbe tenersi a Silverstone a porte chiuse. Ad agosto si proseguirà con le corse nel Vecchio Continente, mentre settembre, ottobre e novembre vedranno in corso anche le gare in Asia e nelle Americhe, concludendo la stagione in Medio Oriente a dicembre con il Bahrain prima del tradizionale finale di Abu Dhabi.

In totale nella stagione 2020 si terranno tra le 15 e le 18 gare. Il calendario della Formula 1 verrà finalizzato non appena possibile.

Ricapitolando il calendario F1 2020:

  • Luglio, Agosto: Europa (Austria 3-5 luglio)
  • Settembre, Ottobre: Europa e Asia
  • Ottobre, Novembre: Asia e America
  • Dicembre: Medio Oriente

Prime gare a porte chiuse, poi si vedrà

Le prime gare saranno senza pubblico, ma la dirigenza della Formula 1 spera che i fan possano prendere parte alle corse man mano che si avanzerà nel programma. La salute e la sicurezza di tutti i soggetti coinvolti continueranno ad essere prioritari e si andrà avanti con questo programma solo se ci sarà la certezza di disporre di procedure affidabili per affrontare rischi e possibili problemi.

Il CEO della F1 Chase Carey ha dichiarato: “La FIA, i team, i promotori e altri partner hanno collaborato con noi durante questi passaggi e vogliamo ringraziarli per tutto il loro supporto e gli sforzi in questo momento incredibilmente impegnativo. Vogliamo anche riconoscere il fatto che i team ci hanno supportato nello stesso momento in cui hanno concentrato le forze per costruire ventilatori per aiutare le persone infette da COVID-19. Tutti i nostri piani sono ovviamente soggetti a modifiche in quanto abbiamo ancora molti problemi da affrontare e tutti noi siamo vincolati alle incognite del virus. Vogliamo tutti che il mondo torni a quello che conosciamo e amiamo, ma riconosciamo che deve essere fatto nel modo più giusto e sicuro. Non vediamo l’ora di fare la nostra parte consentendo ai nostri fan di condividere ancora una volta in sicurezza l’entusiasmo della Formula 1 con la famiglia, gli amici e la comunità più ampia”.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

crash leclerc vettel

Ferrari, così non va: Leclerc si scusa, Vettel reagisce con saggezza

Inutile girarci attorno. Questa Ferrari formato 2020 è la pallida copia di una già non …