in

Il cambio manuale a sette rapporti sulla nuova Porsche 911 è pura poesia

cambio manuale porsche 911
Tempo di lettura: 3 minuti

Per tutte le Porsche 911 Carrera S e 4S (992) è ora disponibile un cambio manuale a sette rapporti, in alternativa al cambio a doppia frizione (PDK) a otto rapporti di serie, senza costi aggiuntivi nei mercati europei e collegati.

Il cambio manuale è abbinato al pacchetto Sport Chrono e dunque risulterà particolarmente accattivante per tutti gli amanti della guida sportiva che preferiscono l’emozione del cambio non assistito. Con le variazioni del nuovo Model Year vengono ora introdotte numerose nuove opzioni di equipaggiamento per la serie 911 Carrera che prima non erano disponibili per i modelli sportivi. Queste comprendono, fra l’altro, il sistema Porsche InnoDrive, già offerto per Panamera e Cayenne, e una nuova funzione Smartlift per l’asse anteriore.

Dedicato ai puristi: il cambio manuale a sette rapporti su 911 con pacchetto Sport Chrono

Il cambio manuale a sette rapporti introdotto per le Porsche 911 Carrera S e 4S viene sempre proposto in abbinamento al pacchetto Sport Chrono. È incluso anche il sistema Porsche Torque Vectoring (PTV) con ripartizione variabile della coppia per mezzo di frenate mirate sulle ruote posteriori e differenziale posteriore meccanico con bloccaggio asimmetrico. Si tratta di uno schema che risulta particolarmente interessante per tutti gli amanti della guida sportiva, introdotto per la prima volta sulla Turbo S, che apprezzeranno anche il nuovo indicatore della temperatura degli pneumatici.

L’indicatore della temperatura delle gomme è abbinato all’indicatore della pressione delle stesse. Quando la temperatura rilevata è bassa, le barre di colore blu segnalano un’aderenza ridotta delle gomme. Man mano che la temperatura aumenta, il colore dell’indicatore cambia, diventando prima blu-bianco e quindi bianco quando viene raggiunta la temperatura di esercizio e si dispone della massima aderenza possibile. Il sistema viene disattivato e le barre colorate non vengono più visualizzate quando si montano gli pneumatici invernali.

Insieme alla trasmissione manuale, il pacchetto Sport Chrono offre anche una funzione automatica di sincronizzazione del cambio a scalare. Quando il conducente scala di marcia, questa funzione apre automaticamente l’acceleratore per un istante così da incrementare la velocità del motore e adeguarla alla velocità del cambio più elevata nella marcia inferiore, garantendo una scalata fluida ed evitando variazioni di carico. Il pacchetto include anche altri elementi prettamente sportivi, fra cui i supporti del motore attivi, la modalità PSM Sport, il comando al volante per la selezione delle modalità Normal, Sport, Sport Plus, Wet e Individual (impostazione personalizzata), un cronometro e la app Porsche Track Precision.

La 911 Carrera S con cambio manuale accelera da 0 a 100 km/h in 4,2 secondi e raggiunge una velocità massima di 308 km/h. Il peso in ordine di marcia secondo DIN della 911 Carrera S Coupé con cambio manuale è pari a 1.480 chilogrammi, vale a dire 35 chilogrammi meno rispetto alla versione con PDK.

Porsche InnoDrive e la funzione Smartlift per la prima volta su 911

Il nuovo Model Year vede l’inclusione del sistema Porsche InnoDrive nell’elenco delle opzioni disponibili per la 911. Nelle versioni con PDK, il sistema di assistenza estende le funzioni del Cruise Control attivo attraverso un’ottimizzazione predittiva della velocità di marcia con anticipazione fino a un massimo di tre chilometri. Basandosi sui dati del sistema di navigazione, il sistema calcola i valori ottimali di accelerazione e decelerazione per i tre chilometri successivi e li applica utilizzando il motore, il cambio PDK e l’impianto frenante. Il co-pilota elettronico tiene automaticamente conto di curve e pendenza, e anche dei limiti di velocità se lo si desidera. Il sistema rileva le condizioni di traffico circostanti utilizzando sensori video e radar e regola i comandi di conseguenza. Il sistema è addirittura in grado di rilevare la presenza di rotatorie. Al pari dei dispositivi convenzionali di controllo attivo della velocità di crociera, anche il sistema InnoDrive continua a regolare la distanza della vettura dai veicoli che precedono.

La nuova funzione Smartlift opzionale disponibile per tutte le versioni della 911 consente il sollevamento automatico della sezione anteriore del veicolo in corrispondenza dei tratti che vengono percorsi abitualmente. Grazie al sistema di azionamento elettroidraulico posto sull’asse anteriore è possibile aumentare l’altezza da terra del sotto-paraurti frontale di circa 40 millimetri. Quando si aziona il tasto, il sistema memorizza le coordinate GPS della posizione specifica. Quando la vettura arriverà in prossimità della stessa posizione, provenendo dalla medesima direzione, la parte anteriore di solleverà automaticamente.

Porsche 911 992

Il “Pacchetto 930” e altre “chicche”

Il pacchetto di allestimenti in pelle 930 introdotto con la 911 Turbo S è ora disponibile come optional per tutti i modelli 911 Carrera. Il pacchetto si rifà agli allestimenti della prima Porsche 911 Turbo (Tipo 930) ed è caratterizzato da combinazioni di colori, materiali e accenti personalizzati coordinati, includendo sezioni centrali trapuntate dei sedili anteriori e posteriori, pannelli delle portiere trapuntati e l’ampio utilizzo di pellami per il rivestimento di altre sezioni dell’abitacolo.

Per i modelli Coupé della serie 911 sono disponibili anche nuovi vetri leggeri e fono-isolanti che consentono una riduzione di peso di oltre quattro chilogrammi rispetto ai vetri standard e migliorano l’acustica dell’abitacolo riducendo il rumore di rotolamento e del vento. Il pacchetto Ambient Light Design prevede invece un’illuminazione dell’abitacolo con possibilità di scelta fra sette colori diversi. Un ulteriore tocco di colore è dato anche dalla nuova finitura della carrozzeria nella tinta Verde Pitone.

Pilota professionista

Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Dì la tua

Ferrari F40

Ferrari F40: drifting, sound, galleria e burnout [VIDEO]

budget cap f1

Budget cap F1: i team trovano l’accordo per il 2021