martedì, 24 aprile 2018 - 5:11
Home / Notizie / Mercato / Il mese di dicembre di FCA in Italia

Il mese di dicembre di FCA in Italia

Tempo di lettura: 3 minuti.

In Italia a dicembre Fiat Chrysler Automobiles ha ottenuto un risultato nettamente migliore rispetto a quello del mercato.

Infatti, ha registrato una quota del 29,5 per cento e ha aumentato le immatricolazioni del 27,1 per cento, rispetto al +18,65 per cento del mercato, grazie anche ai risultati molto positivi ottenuti con il lancio della nuova Tipo. FCA ha chiuso il 2015 con 446 mila immatricolazioni. Le vendite sono cresciute del 18,3 per cento, in un mercato in aumento del 15,75 per cento. La quota è stata del 28,3 per cento, +0,6 punti percentuali rispetto al 2014. Complessivamente il brand Fiat ha chiuso l’anno con registrazioni in crescita del 16,85 per cento e quota al 20,9 per cento, +0,2 punti percentuali. Exploit della Jeep, le cui vendite sono cresciute nell’anno del 163,9 per cento rispetto al 2014. Sei i modelli FCA nella top ten dell’anno, di cui 4 nelle prime quattro posizioni: Panda, Punto, Ypsilon, 500L, 500 e 500X.

Anche il marchio Fiat ha ottenuto risultati migliori di quelli del mercato. Infatti, in dicembre le registrazioni del brand Fiat sono state 23.400, il 32,8 per cento in più rispetto alle 17.650 di un anno fa, per una quota al 21,4 per cento, aumentata di 2,3 punti percentuali. Le immatricolazioni in tutto l’anno sono state oltre 329 mila (rispetto alle quasi 282 mila dell’anno precedente, +16,85 per cento) con la quota che si è attestata al 20,9 per cento, in crescita di 0,2 punti percentuali.

Per quanto riguarda i modelli del marchio, Panda è stata la vettura più venduta in Italia sia a dicembre (quasi 8.900 immatricolazioni e quota del 46,3 per cento nel segmento A) sia in tutto il 2015, con oltre 126.300 immatricolazioni e una quota del 43,8 per cento. Da segnalare l’accoglienza molto positiva della nuova Tipo che ha subito incontrato i favori dei clienti con oltre 4 mila ordini in tre settimane. Altrettanto positivi i risultati della famiglia 500, che complessivamente ha continuato a crescere in tutto il 2015. La 500L è ormai stabilmente tra le auto più vendute del mercato ed è anche la “media” più richiesta, con una quota nel suo segmento del 60,4 per cento a dicembre e del 57,1 per cento nell’anno. Molto positivi anche i risultati di 500X, la più venduta del suo segmento a dicembre (oltre 3.800 immatricolazioni e quota al 25,7 per cento) e nell’anno: 32.500 registrazioni e 18,2 per cento di quota.

La 500 continua a essere sempre tra le auto più richieste del segmento A, dove insieme con la Panda a dicembre ha ottenuto oltre il 62 per cento di quota.

Numerose le vetture Fiat tra le top ten: in dicembre tre nelle prime 4 posizioni (Panda prima, 500X terza, 500L quarta oltre alla 500 sesta) e nell’anno cinque nelle prime 10: Panda prima, Punto seconda, 500L quarta, 500 sesta e 500X decima.

In dicembre Lancia ha immatricolato 4.200 vetture per una quota del 3,8 per cento. Nel 2015 il marchio ha registrato 56.400 vetture e la sua quota è stata del 3,6 per cento.

Ypsilon ha chiuso il 2015 con buoni risultati di vendita: a dicembre è risultata la più venduta del segmento B con 4.200 immatricolazioni e una quota del 13,7 per cento.

Sono state più di 2.100 le auto immatricolate dal brand Alfa Romeo in dicembre e la quota è stata dell’1,9 per cento. Il marchio nel 2015 ha registrato 30.500 vetture e la sua quota è stata dell’1,9 per cento.

Positivi i risultati raggiunti da Giulietta che per tutto l’anno è sempre stata tra le vetture più vendute del suo segmento: a dicembre ha ottenuto una quota dell’11,9 per cento.

In dicembre le Jeep registrate sono state quasi 2.500 e la quota è stata del 2,25 per cento. Le immatricolazioni del 2015 sono state quasi 30 mila (+163,9 rispetto alle 11.300 del 2014) mentre la quota è stata dell’1,9 per cento, 1,1 punti percentuali in più rispetto allo 0,8 per cento del 2014. Per Jeep il 2015 è stato il miglior anno di sempre in Italia, con vendite quasi triplicate rispetto al 2014 che era stato il miglior anno per il marchio fino ad allora.

Gli eccezionali risultati di Jeep sono stati raggiunti grazie all’apporto soprattutto della Renegade, le cui vendite si sono mantenute sempre molto elevate durante tutto l’arco dell’anno, migliorando costantemente fino a raggiungere le posizioni di vertice del suo segmento. Nell’anno sono state immatricolate oltre 23 mila Renegade, per una quota del 12,9 per cento nel suo segmento

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

Libertà Peugeot

Con Libertà Peugeot cambia il modo di guidare un veicolo del Leone

Tempo di lettura: 1 minuto. Figlia di una moda iniziata ormai da qualche anno anche il costruttore francese si allinea …

something