in

Il Museo Ferrari si attrezza per la 24 Ore di Le Mans virtuale

24 ore di le mans virtual
Tempo di lettura: < 1 minuto

Il Museo Ferrari di Maranello “cede” alla moda della simulazione virtuale, che proprio moda non è. A partire dal 10 giugno, infatti, presso le suggestive stanze dei locali di Maranello, Ferrari ha deciso di adibire ad hoc gli allestimenti in vista della “24 Hours of Le Mans Virtual”, in programma il prossimo weekend.

Proprio a inizio febbraio veniva inaugurata la mostra “Ferrari at 24 Heures du Mans”, dedicata ai 70 anni di successi del Cavallino Rampante sul tracciato francese. La novità è rappresentata dalla creazione di un vero e proprio box all’interno del quale i visitatori potranno accomodarsi per seguire dal vivo i protagonisti della prima edizione virtuale della classicissima endurance.

Ferrari ha già comunicato le formazioni ufficiali (in parte riviste) che prenderanno parte alla competizione, con le 488 GTE numero 51 (Nicklas Nielsen, David Perel, Kasper Stoltze, Matteo Caruso) e 71 (Miguel Molina, Federico Leo, Amos Laurito, Jordy Zwiers), oltre alla n.52 che vedrà impegnati, direttamente dal Museo, i piloti della FDA Hublot Esport Team. Altri due piloti d’eccezione della 52, Antonio Giovinazzi e Charles Leclerc, parteciperanno da remoto. 

Con loro ci saranno anche tecnici e ingegneri di Competizioni GT, per decidere gli assetti e le strategie ottimali per la corsa. Per chi fosse di passaggio al Museo Ferrari durante il prossimo weekend, già riaperto al pubblico dal 18 maggio, è previsto l’uso obbligatorio della mascherina, esclusi i minori di 6 anni, con fornitura gratuita da parte della struttura. In funzione dell’attuale accesso contingentato, la biglietteria online sui siti dei Musei (musei.ferrari.com/it) consente sin da oggi di prenotare la propria fascia oraria di visita e di acquistare il biglietto.

Proprio in vista di sabato, con la gara che partirà nel pomeriggio (ore 15:00), l’apertura è stata estesa fino alle ore 24:00. Conclusione 24 ore dopo, domenica 14.

Dì la tua

BMW M440i xDrive: più sportività con il pacchetto M Performance

museo alfa romeo

Museo Alfa Romeo: si riapre al pubblico per i 110 anni del brand