in

Il prezzo gasolio cresce ancora: da inizio anno +16%

Tempo di lettura: 2 minuti

Secondo i dati settimanali del ministero della Transizione Ecologica appena pubblicati, il prezzo della benzina in modalità self service scende a 1,747 euro al litro mentre il prezzo gasolio sale a 1,838 euro al litro.

“Non si arresta la corsa impazzita del prezzo gasolio. Dopo il rialzo già astronomico di settimana scorsa, il sesto maggiore di sempre, sale in una sola settimana di quasi 3 cent al litro, 1 euro e 49 cent per un pieno di 50 litri. L’andamento differente rispetto alla benzina è una dimostrazione del fatto che le quotazioni del prezzo del greggio c’entrano poco con quello dei carburanti e che sul gasolio si specula semplicemente di più, approfittando del fatto che si tratta di consumi più obbligati rispetto alla benzina” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori sulla base dei dati del Mite.

“Da quando è iniziata la guerra, se un litro di benzina costa ora oltre 10 cent in meno, con una flessione del 5,6%, pari a un risparmio di 5 euro e 17 cent per un pieno da 50 litri, il gasolio, nonostante il taglio del Governo di 30,5 cent, resta a livelli ancora maggiori a quelli pre-conflitto, quasi 12 cent al litro, con un balzo del +6,7%, pari a 5 euro e 80 cent a rifornimento. Una vergogna!” afferma Massimiliano Dona, presidente dell’Unione Nazionale Consumatori sulla base dei dati del Mite.

“Rispetto all’inizio dell’anno, la benzina è aumentata dell’1,6%, pari a 1 euro e 35 cent per un pieno, il prezzo gasolio invece è decollato addirittura del 16%, 12 euro e 65 cent a rifornimento, equivalenti a 304 euro su base annua” prosegue Dona.

“Unica consolazione, è che dalla fine di giugno, grazie all’aumento della produzione dei Paesi Opec+, il prezzo della benzina è sceso di oltre 32 cent al litro, con un ribasso del 15,8%, pari a 16 euro e 37 cent per un pieno, il gasolio è diminuito di oltre 19 cent al litro, con una riduzione del 9,6%, pari a 9 euro e 77 cent a rifornimento. Ma si tratta di una magra consolazione, visto che ieri i Paesi Opec+ hanno deciso di tagliare ad ottobre la produzione di petrolio di 100.000 barili al giorno. Una scelta incosciente che deve far riconsiderare al Governo il decreto appena varato che si è limitato ad estendere dal 20 settembre al 5 ottobre il taglio delle accise senza aumentarne l’importo” conclude Dona.

Tabella prezzi settimanali carburanti in modalità self service: confronto rilevazione dal 27/6/2022 a 5/9/2022

Prezzo 27/06/2022 (€/1000 litri)Prezzo 5/9/2022 (€/1000 litri)Riduzione %Differenza in cent al litroDifferenza in euro x pieno da 50 litri
BENZINA2073,981746,58-15,8-32,74-16,37
GASOLIO2033,831838,4-9,6-19,543-9,77

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Mite

Tabella prezzi settimanali carburanti in modalità self service: confronto da inizio guerra

Prezzo 21/02/2022 (€/1000 litri)Prezzo 5/9/2022 (€/1000 litri)Aumento %Differenza in cent al litroDifferenza in euro x pieno da 50 litriRincaro annuo (in euro) (a)
BENZINA1849,941746,58-5,6-10,336-5,17-124,03
GASOLIO1722,361838,4+6,7+11,604+5,80139,25

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Mite

Tabella prezzi settimanali carburanti in modalità self service: confronto dall’inizio dell’anno

Prezzo 27/12/2021 (€/1000 litri)Prezzo 5/9/2022 (€/1000 litri)Aumento %Differenza in cent al litroDifferenza in euro x pieno da 50 litriRincaro annuo (in euro) (a)
BENZINA1719,591746,58+1,62,6991,3532,39
GASOLIO1585,321838,4+1625,30812,65303,70

Fonte: Unione Nazionale Consumatori su dati Mite

commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Loading…

    0

    Motoscafi e auto storiche sul Garda per i 100 anni di Riva

    peugeot 208 carro funebre ato

    Funerale in una citycar? In Argentina c’è chi ha trovato la soluzione