domenica, 16 dicembre 2018 - 6:56
Home / Notizie / Mercato / Il primo semestre di Abarth, fuori e dentro le piste

Il primo semestre di Abarth, fuori e dentro le piste

Tempo di lettura: 2 minuti.

È stato un grande week end per lo Scorpione che ha festeggiato, sia il doppio podio Yamaha conquistato in USA sia l’ottimo semestre di vendite europee (+ 50%) rispetto allo stesso periodo del 2014.

Nuovo trionfo per il team Movistar Yamaha MotoGP sul circuito di Indianapolis (Stati Uniti): i piloti Jorge Lorenzo e Valentino Rossi si sono piazzati rispettivamente al secondo e terzo posto. Salgono così a tre le doppiette segnate quest’anno dai pluricampioni impegnati nel Campionato mondiale FIM MotoGP. La classifica iridata li vede ancora vicini: in testa Valentino Rossi con 195 punti e Jorge Lorenzo secondo con 186 punti.

Sotto la bandiera a scacchi sono sfrecciate le due YZR-M1 e con esse il logo dello Scorpione che da quest’anno spicca sulle carene dei due bolidi. Da sempre sinonimo di “racing” nel comparto automobilistico, per due anni il marchio Abarth è Official Sponsor e Official Car Supplier del team impegnato nel Campionato mondiale FIM MotoGP con i piloti ufficiali Valentino Rossi e Jorge Lorenzo.

Con un palmares di 6 campionati del mondo vinti dal 2004, Movistar Yamaha MotoGP è uno dei Team di maggiore successo al mondo. Allo stesso modo, Abarth si conferma il marchio automobilistico che più di tutti riesce a comunicare lo spirito che si vive all’interno dei circuiti, oltre alla condivisione dei valori di sportività e voglia di eccellere insiti sia nel DNA dello Scorpione sia nei protagonisti delle due ruote.

Al pari della grande stagione sportiva del team Movistar Yamaha MotoGP, il marchio Abarth ha registrato un ottimo semestre in Europa: le vendite, infatti, sono aumentate del 50% rispetto allo stesso periodo del 2014. Tra i modelli più apprezzati – nei primi sei mesi del 2015 si contano circa 500 ordini – vi è la Abarth 695 biposto, l’icona moderna del marchio che rappresenta la sintesi ideale tra le vetture stradali e quelle da corsa, la “traduzione” del racing su una vettura per tutti i giorni:  motore 1.4 T-jet da 190 CV, 997 Kg di peso, 5,2 Kg/CV di rapporto peso/potenza e accelerazione 0-100km/h in 5,9”.

Autore: Guido Casetta

Laureato in Scienze Politiche, sono cresciuto a pane e automobili. Scrivo per professione, guido per passione!

Potrebbe interessarti

U go

Leasys lancia U Go, nuova piattaforma di mobilità

Leasys, leader nel settore della mobilità e “costola” di FCA Bank, presenta U Go (you …